Torna il Bergamo Buskers Festival In San Leonardo arte di strada e cibo

Torna il Bergamo Buskers Festival
In San Leonardo arte di strada e cibo

La città ritorna palcoscenico dell’arte di strada. E da questa edizione, on the road anche i musei, la cucina del mondo del distretto del gusto Borgo San Leonardo’s Kitchens e visite alla scoperta del volto storico della città.

Due giorni per lasciarsi catturare dal sorriso e dalla magia degli artisti strada, ma anche per un viaggio nel gusto, nel tempo e nello spazio: sabato 5 e domenica 6 settembre, con la terza edizione del Bergamo Buskers Festival, le vie della città si aprono ad artisti di lungo corso e giovani emergenti provenienti da tutta Italia.

Nello storico Borgo San Leonardo, angolo cosmopolita nel cuore della città bassa, tra le vie San Bernardino, Moroni, San Lazzaro e negli spazi di Piazza Pontida e Largo Cinque Vie, le incursioni creative di trampolieri, clown, giocolieri, giovani prestigiatori e musicisti, incanteranno grandi e piccini con un caleidoscopio di forme di spettacolo, tutte rigorosamente gratuite.

Promosso dall’Associazione per il Borgo San Leonardo e organizzato dall’Associazione La Scatola delle Idee, la manifestazione è un omaggio alla capacità dell’arte di strada di divertire, meravigliare, ma anche di evocare l’idea stessa del viaggio, dello scambio e dell’accoglienza.

Ecco perché in occasione del Festival, domenica 6 settembre anche i musei scendono in strada con «La domenica dei musei»: tanti laboratori gratuiti e a libera partecipazione per i bambini, proposti da musei della città e del territorio. Per incontrare l’arte contemporanea, sperimentare le tecniche pittoriche africane, forgiare divertenti spade, immaginarsi minatori, tessitori o paleontologi per un giorno, colorare con le piante e tanto altro.

«Durante il Festival – sottolinea Paolo Bertuletti, presidente dell’Associazione per il Borgo San Leonardo – le nostre vie si liberano dalle auto trasformandosi in un luogo finalmente “abitabile”, dove i bambini possono giocare e le persone si incontrano per mangiare assieme e godersi gli spettacoli. Questa grande festa rappresenta così un modo diverso di vivere il quartiere - certo un po’ esuberante e necessariamente eccezionale – che tuttavia incarna bene l’ideale a cui mira sempre la nostra Associazione con le sue proposte (eventi culturali, iniziative per la valorizzazione delle attività commerciali ed enogastronomiche, impegno a favore dell’integrazione, dialogo con l’amministrazione comunale per una regolazione del traffico che non sia calata dall’alto, ma concertata con i cittadini)».

Le esibizioni avranno luogo in otto punti del Borgo San Leonardo nei seguenti orari: sabato 5 settembre dalle 18 all’1 e domenica 6 settembre dalle 10 alle 22.

Ai visitatori sarà messo a disposizione un programma - mappa dettagliato delle iniziative, consultabile anche su siti e social (Facebook) delle associazioni Borgo San Leonardo e La Scatola delle Idee.

E per chi vuole cimentarsi con l’arte circense, domenica 6 settembre, dalle ore 14, in Piazza Pontida sarà presentato Spazio Circo Bergamo, uno spazio permanente con sede a Telgate di educazione, formazione e contaminazione culturale attraverso l’arte circense. Con la possibilità per tutti di provare il monociclo.

Quest’anno il Busker Festival è anche festa del gusto. Per tutta la durata dell’iniziativa in Largo Cinque Vie sarà attivo un Punto ristoro del Birrificio Indipendente Elav.
Ad aprire la festa dei Buskers sarà tuttavia venerdì 4 settembre il quarto appuntamento con il distretto del gusto BSLK – Borgo San Leonardo’s Kitchens, con un’iniziativa che unisce gusto, storia e cultura: aperitivi e degustazioni, seguiti da una visita guidata che, da Piazza Pontida al Sentierone, accompagna alla scoperta del volto storico della città.

A partire dalle ore 19, il gastronomade nel Borgo San Leonardo può scegliere tra tre proposte di degustazione, dalle delizie francesi alla freschezza di frutta e verdura di stagione, fino agli aromi inconfondibili del vino rosè.
La bottega gastronomica francese CHEZ RICHARD PARIS ripropone degustazioni di tabulé – piatto del Sud francese a base di cous cous con menta e verdure - terrine di carne, tapenade di verdure, assaggio di formaggi francesi, dolcissimi Canelés de Bordeaux, il tutto innaffiato da sciroppi e selezioni di vini francesi.
PERBACCO wine bar invita a un freschissimo aperitivo con buffet a base di piatti freddi, verdure di stagione e tanta frutta.
RED Caffè Vino Spirito darà spazio a frutta e verdura di stagione, ma il vero protagonista sarà la ricchezza organolettica del vino rosè, proposto in due varianti regionali: il Bardolino Chiaretto brut dell’azienda veneta Villabella e un rosato fermo come il Rosarò Negroamaro dell’azienda Feudi di Guagnano in Puglia (via Moroni 11, prezzo € 5 ).

Francesca Ferrandi, dell’associazione La Scatola Delle Idee, ideatrice del progetto Borgo San Leonardo’s Kitchens, sottolinea : “La riscoperta dei luoghi passi anche attraverso i sapori dei ristoranti e dei locali che si trovano lungo le vie cittadine. Siamo contenti di questa ulteriore adesione e del riscontro che il distretto del gusto sta ottenendo. Con questi risultati potremo sviluppare ulteriori progetti futuri e arricchire la programmazione già da questo inverno.”

Fabio Pasquale accompagnerà invece i partecipanti in un «viaggio» nello spazio e nel tempo «Dalla Contrada di Prato alla vecchia fiera nel Centro Piacentiniano» , lungo l’arteria che raccordava il Borgo S. Leonardo al Borgo S. Antonio su cui affacciava l’antica fiera in muratura abbattuta all’inizio del XX secolo per l’erezione del nuovo centro. Una piacevole passeggiata serale tra Piazza Pontida e il Sentierone, non solo ammirando gli angoli più belli e alzando lo sguardo in un percorso in cui siamo abituati ad osservare perlopiù le vetrine dei negozi, ma anche cercando in vari punti dell’itinerario di salire a bordo di un’immaginaria macchina del tempo che ci porti a vedere gli stessi luoghi così com’erano 100 e più anni fa. Dalla Piazza Pontida di 150 anni fa, quando il mercato ortofrotticolo era in pieno centro città, all’albergo che sorgeva in via XX Settembre, dalla vicenda del matrimonio di Garibaldi con una contessa di Bergamo annullato il giorno successivo alla sua celebrazione al Risorgimento, fino ad attraversare il cuore del centro Piacentiniano raggiungendo piazza Dante.

Info e prenotazioni apericena e visita guidata
Ore 19.00: Apericena in uno dei seguenti locali:
PERBACCO (via Moroni n.66)
RED (via Moroni n.11)
CHEZ RICHARD (via S.Bernardino n.13)
(la scelta sarà fatta all’atto d’iscrizione in base alla disponibilità di posti e all’ordine di prenotazione)
ore 20.00: ritrovo in Largo Cinque Vie e partenza per la visita guidata “Dalla Contrada di Prato alla vecchia fiera nel Centro Piacentiniano”
Costi:
Apericena + visita = € 10,00
Solo visita = € 5,00
Per prenotazioni ed info: Chiara Luna, tel. 3477455318 > magenta@magentashop.it.

Proprio per questa manifestazione Atb comunica che, sabato dalle ore 16 a termine servizio e domenica 6 settembre dalle ore 9 alle ore 23, per consentire lo svolgimento delle attività, verranno chiuse al traffico via San Bernardino, via Moroni e via Broseta nel tratto compreso tra Largo Cinque Vie e via Palma il Vecchio/Previtali, e le linee 2, 5, 8, 9 e la navetta per Astino subiranno le seguenti modifiche di percorso:
Linea 2
Corse in partenza da Don Orione e limitate a Porta Nuova: giunte in via Moroni percorreranno via Previtali, via Baschenis, via Simoncini, via Bonomelli, via Paglia, via Tiraboschi e successivamente normale.
Linea 5
Corse dirette a Stazione Autolinee e via Corridoni: giunte in via S. Bernardino percorreranno via Baschenis, via Simoncini, via Bonomelli, via Paglia, via Tiraboschi e successivamente normale.
Corse dirette a Dalmine/Osio: giunte in via Zambonate percorreranno via Quarenghi, via D.L. Palazzolo, via Baschenis, via Previtali, via Moroni e successivamente normale.
Linee 8 e 9
Corse dirette a Porta Nuova: giunte in via Broseta percorreranno via Palma il Vecchio, via Previtali, via Baschenis, via Simoncini, via Bonomelli, via Paglia, via Tiraboschi e successivamente normale.
Corse dirette a Ponte S. Pietro/Mozzo: giunte in via Zambonate percorreranno via Quarenghi, via D.L. Palazzolo, via Baschenis, via Previtali, via Palma il Vecchio, via Broseta e successivamente normale.
Navetta Astino
Corse dirette a Porta Nuova/Stazione: giunte in Largo Tironi percorreranno via S. Giorgio, via Simoncini, via Bonomelli, via Paglia, via Tiraboschi e successivamente normale.
Vengono istituite fermate provvisorie in corrispondenza di quelle esistenti per le altre linee ATB e, per le linee 8 e 9, due fermate in via Palma il Vecchio in corrispondenza di quelle esistenti per le autolinee extraurbane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA