Malore in casa, soccorso dai vicini Scanzorosciate, muore papà di 36 anni

Malore in casa, soccorso dai vicini
Scanzorosciate, muore papà di 36 anni

Si era sentito male il 14 agosto nella sua casa a Scanzorosciate: un vicino gli ha praticato il massaggio cardiaco, ma non è bastato. Sì alla donazione degli organi.

Si è spento venerdì alle 9.15 Roberto Bonati, 36 anni: aveva avuto un malore nella sua abitazione martedì mattina, in un condominio di via Carducci a Scanzorosciate dove abitava da circa due anni. Alcuni vicini, quando si è sentito male, hanno cercato di fare il possibile per aiutarlo, prima dell’arrivo dei soccorsi.

Roberto era originario di Villa di Serio, dove vivono tuttora i suoi genitori, era sposato con una ragazza di origini bielorusse ed aveva una figlia di quasi due anni. Venerdì i suoi familiari hanno manifestato il consenso alla donazione degli organi. Tanti i conoscenti e vicini , oltre agli amici e ai parenti, che piangono la sua scomparsa.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 18 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA