Dolcetto o ragnetto... di Lovere? Nuovo gemellaggio per Zoom Torino

Dolcetto o ragnetto... di Lovere?
Nuovo gemellaggio per Zoom Torino

Prima il rinoceronte Rino, che dalle Cornelle si è trasferito a Zoom Torino, ora il nuovo gemellaggio riguarda sempre il bioparco piemontese ma, in questo caso, il Museo di Scienze di Lovere.

L’appuntamento è a Zoom Torino con «Dolcetto o ragnetto?», una festa all’insegna di Halloween, alla scoperta del mondo dei ragni e degli insetti. Fino al 2 novembre in programma al bioparco paurose ed educative attività, tra zucche, ragnatele e versi paurosi di animali.

Grazie alla collaborazione con il Museo di Scienze Naturali di Lovere i visitatori avranno una sorpresa: tutti i giorni sarà possibile osservare da vicino, nella Spiders Cave, circa 15 specie di aracnidi di grandi dimensioni come le Migali, ai più conosciute come tarantole, per conoscere la loro biologia e, grazie agli approfondimenti tenuti dai keeper, trasformare la repulsione che molti di noi hanno verso questi organismi, nell’ammirazione per le loro forme e il loro ruolo in natura.

Ma la paura non finisce qui: sarà anche possibile visitare Insecta, un angolo dedicato agli insetti più raccapriccianti, e vivere così una vera e propria «Bug Experience» facendo camminare le diverse specie sulle proprie braccia, e solo per i più temerari provare a infilare la mano nella «Scatola Misteriosa» alla scoperta di viscere, occhi e altre esperienze da brivido.

Da Lovere a Torino alla scoperta dei ragni

Da Lovere a Torino alla scoperta dei ragni

Il 31 ottobre il parco rimarrà aperto fino alle 23 per la «Festa della notte delle Streghe» con, oltre alla visita diurna e ai talk in programma, scoperta del parco serale, incontro in Anfiteatro per conoscere i rapaci notturni e Dolcetto o Scherzetto all’interno del bioparco in versione by night.

Per i più piccoli, tutti i weekend e tutti i giorni dal 31 ottobre al 2 novembre, tante divertenti attività come face painting e zucca painting, per realizzare bellissime decorazioni dedicate alla festa più paurosa dell’anno.

Per tutte le info, clicca qui


© RIPRODUZIONE RISERVATA