Aeroporti, Sea ottimista su Sacbo «È meglio per tutti unire le forze»

Aeroporti, Sea ottimista su Sacbo
«È meglio per tutti unire le forze»

Il presidente Pietro Modiano: il clima è buono e procedere in ordine sparso non conviene a nessuno.

«È chiaro che è meglio stare insieme che competere gli uni contro gli altri». Così Pietro Modiano, presidente di Sea (società che gestisce gli aeroporti di Malpensa e Linate e detiene il 30,98% di Orio), interpellato su come stanno le trattative circa l’integrazione tra la sua società e Sacbo, che gestisce lo scalo di Orio al Serio, presieduta da Miro Radici.

L’aeroporto di Orio

L’aeroporto di Orio

«Stiamo lavorando per questo, mi sembra – ha detto – che ci sia un clima buono e siamo consapevoli che affrontare un mercato complesso come quello del traffico aereo in ordine sparso non conviene a nessuno. La situazione è che i due Consigli d’amministrazione hanno affidato a Stefano Paleari, rettore dell’Università di Bergamo e direttore scientifico di Iccsai (l’istituto per la ricerca sulla competitività aeroportuale) l’incarico di esplorare percorsi e vantaggi di una combinazione tra le due società». Fiduciosi? «Sì perché – ha affermato – credo che sia un vantaggio per tutti il fatto che si uniscano le forze piuttosto che lavorare e ragionare in ordine sparso in un mercato così complesso». Lo studio sarà consegnato a Sea e Sacbo per fine agosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA