Domenica 16 Marzo 2014

Scuola, in 11.961 mila alle superiori

Crescono licei e istituti tecnici

Sono 11.961 gli alunni provenienti dalla terza media iscritti al 28 febbraio all’istruzione superiore,161 in più dell’anno scorso. Ora si procederà al calcolo delle classi e degli organici.

Ci saranno ancora aggiustamenti, ma il quadro è delineato: licei e tecnici aumentano a scapito dei professionali. Dopo un decennio di faticosa tenuta, gli istituti tecnici risalgono con 3.459 iscritti: 173 in più dello scorso anno. In particolare, ci sono 64 iscrizioni in più nel settore meccanico (360 contro 296) che premia il lavoro di orientamento e sensibilizzazione fatto in questi anni dalle aziende del territorio su tutta la filiera meccanica-meccatronica.

Cresce ancora il turismo con 78 iscrizioni in più ( 385 contro 307). Sono 295 gli iscritti ad agraria, 1.076 in amministrazione, 211 ai corsi di chimica, 1.299 in elettronica . Calano i geometri (-32), le telecomunicazioni (-25), i grafici (-16) e non riesce a decollare la logistica ( da 38 a 29 iscritti). Fermo a 7 iscritti il sistema moda.

Nel settore tecnico sono penalizzati dunque il settore costruzioni, tessile e logistico. Se per i primi due è chiaro il collegamento con le possibilità di lavoro (il nuovo tessile è un’opportunità, ma non convince) per la logistica permane l’immagine di «supermagazziniere» invece che di risolutore di problemi import-export in uno snodo chiave del rapporto con il cliente.

Gli iscritti ai licei crescono di 41 unità, 4.195 invece di 4154. La sorpresa è il calo degli scientifici, sia nella versione tradizionale (- 147) sia nelle scienze applicate (-108). L’eccezione sono i 75 iscritti all’opzione del liceo sportivo (all’Amaldi), che però potrà aprire solo una sezione. Sostanzialmente stabile il liceo delle scienze umane, anche se è in flessione (-20) l’opzione economico-sociale. Conferma il trend positivo il linguistico.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 16 marzo

© riproduzione riservata