Venerdì 14 Febbraio 2014

Valtesse: maxi rogo al Roccolino

100mila € di danni, chiuso un mese

L’incendio al Roccolino

«La vede questa parete tutta nera? Ecco, prima era azzurra e bianca...». È sconcertato Mauro Cascio mentre cammina all’interno delle stanze del ristorante di famiglia, il «Roccolino» di Valtesse. I muri sono completamente anneriti e gran parte del mobilio e delle suppellettili si è come «sciolta». Tutta colpa di un incendio e soprattutto del fumo che le fiamme hanno sprigionato.

«Il fatto che il ristorante fosse tutto chiuso - spiega Cascio - ha evitato che l’aria alimentasse le fiamme, che avrebbero altrimenti fatto danni ancora più ingenti. Meglio non pensarci...». Il rogo è partito - hanno ricostruito i vigili del fuoco intervenuti con quattro squadre al locale - da una schedina elettrica del registratore di cassa: probabilmente un cortocircuito ha provocato una scintilla e la stessa cassa, così come il vicino computer e il mobile che sorreggeva entrambi, sono stati avvolti dalle fiamme.

L’incendio è stato circoscritto al locale d’ingresso del ristorante, danneggiando in parte anche il bar e il tavolo per la preparazione delle pizze. Poi si è spento da solo, ma il fumo ci ha messo del suo per danneggiare anche gli altri ambienti: le quattro sale da pranzo e la cucina.

I danni sono ingenti: «Una stima precisa non è ancora stata fatta – prosegue Cascio –, ma si parla di almeno 100 mila euro. Tenga conto che soltanto l’imbianchino ci ha già chiesto 20 mila euro per ridipingere tutte le pareti. Dovremo restare chiusi per un po’, almeno un mese».

© riproduzione riservata