Fidelitas vuole assumere 150 persone «Ma facciamo fatica a trovarle»

Fidelitas vuole assumere 150 persone
«Ma facciamo fatica a trovarle»

La Fidelitas vola per la prima volta oltre i 100 milioni di euro di fatturato (101,1 per la precisione, in aumento dell’8,1% sull’anno precedente, mentre l’utile netto è a 2,8 milioni e l’ebitda a 12 milioni, pari all’11,9% del fatturato).

In questo momento l’unico problema per l’azienda è piuttosto inconsueto, come spiega il presidente e amministratore delegato Franco Gnutti all’indomani dell’assemblea degli azionisti tenutasi nella sede sociale di Bergamo: «Abbiamo bisogno di 150 persone ma facciamo fatica a trovarle, in particolare nelle aree di Bergamo, Brescia e Verona. Tra l’altro, metà di queste figure sono “non armate”, di fatto con mansioni impiegatizie, prive di alcun pericolo, eppure abbiamo qualche difficoltà a reperirle. Certo, sono attività non di alto livello remunerativo ma d’altro canto c’è la certezza del posto di lavoro, perché Fidelitas è proiettata verso una continua espansione». Tra l’altro, tra il personale sono diverse decine i laureati, alcuni dei quali hanno assunto ruoli di responsabilità. «Ora - continua Gnutti - copriamo Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria, Toscane Roma. La nostra strada è quella di crescere in un mercato non facile ed eterogeneo. Ma noi continuiamo ad investire sia sulla tecnologia e sull’industrializzazione dei nostri servizi sia sulla crescita professionale del personale».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 maggio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA