Il dono del figlio

Il dono del figlio

Due mani tese nell’atto di presentare il figlio alla comunità . L’essenza del Natale, di ogni Natale, sta proprio qui, in un Dio che continua a presentare il proprio Figlio a tutto il mondo e a fargliene dono, senza stancarsi mai, nemmeno quando il mondo non sembra minimamente curarsi di lui.

Un atto coraggioso, ma mai un atto di sfida. Solo l’invito a farsi tentare dal messaggio che quel piccolo Uomo porta dentro di sé con tanta tenerezza. Così come sono teneri e coraggiosi quegli uomini e quelle donne che incuranti di chi vuol scartare la vita «difettata», silenziandola ai margini della società, decidono di «materializzare» il loro amore generando un figlio, accogliendolo sempre e comunque, accompagnandolo passo dopo passo nel suo futuro. C’è qualcosa di divino nella passione che animano una madre e un padre nel portare avanti la loro missione, così come c’è qualcosa di umano nella tenerezza del Padre verso la drammatica fragilità dei suoi figli. Che sia per tutti un Natale di serenità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA