Londra e Australia
Premi per le birre Elav

Il birrificio Indipendente Elav di Comun Nuovo, in provincia di Bergamo, è sbarcato a Heathrow in occasione di Bellavita Expo 2015, una delle fiere più importanti a livello internazionale per quanto riguarda il settore Food&Beverage, nata appositamente per raccontare e promuovere ad alti livelli il Made in Italy d’eccellenza.

Londra e Australia Premi per le birre Elav

Il Business Design Center, al numero 52 della Upper Street londinese, ha accolto per tre giorni oltre 230 produttori selezionati e circa 7mila visitatori ed esperti del settore. Tra le eccellenze della produzione italiana che meritano di essere scoperte c’era anche Elav, che si è portata da Bergamo tre birre: la Aeresis Black Ale, Punks do it Bitter e la Indie Ale. Il risultato è stato il grande apprezzamento di pubblico e tre riconoscimenti importanti. L’organizzazione di Bellavita Expo 2015 infatti, ha istituito una giuria di esperti formata da un panel di oltre cento assaggiatori, che hanno degustato tutti i prodotti presenti in fiera assegnando ad ognuno di essi un punteggio, tradotto poi nell’assegnazione di un certificato di bontà espresso in stelline, da 1 a 3. Tutte e tre premiate le birre di Elav, con la Aeresis al vertice delle tre stelle e le altre a doppia stella. L’assegnazione delle stelline vuole essere, nelle intenzioni degli organizzatori, un’ulteriore guida, o consiglio, per i consumatori, focalizzando l’attenzione sul meglio del meglio.

C’era da aspettarsi il successo di pubblico e critica, anche e soprattutto perché il Birrificio è reduce da un’altra prova importante, l’Australian International Beer Awards, organizzato ogni anno dalla Royal Agricultural Society di Victoria, la più grande competizione a livello mondiale. Il birrificio indipendente Elav è riuscito a farsi notare fra le 1.732 birre in competizione provenienti da oltre 35 Paesi del mondo. Cinque birre artigianali bergamasche hanno sbaragliato la concorrenza, più che mai spietata, riuscendo a salire sul podio. La migliore di tutte è stata la Dark Metal, che si è guadagnata l’oro nella categoria Imperial Stout, due argenti per la Indie Ale e la Noir Stout e due bronzi per la Punks Do It Bitter e la Stick and Tired.

Il birrificio indipendente Elav è diventato senza dubbio un punto di riferimento per quanto riguarda la produzione di birra sia a livello nazionale che internazionale, anche e soprattutto a giudicare dai premi. La sua vera forza resta però la filosofia, che ha il suo fondamento e il suo valore nella dimensione artigiana, anche quando arriva a produrre 700mila litri di birra l’anno. Questo è in fondo quello che rende davvero grande Elav e ne fa ogni giorno un vanto del Made in Italy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA