Entusiasmo per Pinilla a Oriocenter: «Noi tra le prime 10, io in doppia cifra»

Entusiasmo per Pinilla a Oriocenter:
«Noi tra le prime 10, io in doppia cifra»

Pinilla ad OrioCenter: «Questa Atalanta tra le prime dieci, io in doppia cifra» Entusiasmo per questa Atalanta, grande folla per Mauricio Pinilla.

Il primo appuntamento con i giocatori all’Atalanta store di Orio Center è dedicato a uno dei più attesi e più amati dai sostenitori nerazzurri, Mauricio Pinilla. L’attaccante cileno non è per niente sorpreso di questo avvio di campionato, convinto che l’Atalanta possa concludere l’anno tra le prime dieci della classe. «Mi aspettavo un inizio come questo, anche se potevamo raccogliere qualcosa in più, ma la squadra è stata costruita per fare un campionato bello. Lo dico da inizio stagione che l’Atalanta sarebbe stata tra le prime dieci: sarebbe bello confermarci con il passare delle partite. Affronteremo le grandi e lì capiremo come funziona la squadra: stiamo dimostrando di giocare bene e che i punti in classifica ce li meritiamo; ci aspettano le più forti, ma questo è un campionato diverso, più aperto, tutte le squadre possono fare punti ovunque. Adesso dipende da noi perché la squadra, la voglia e il gioco ci sono».

Mauricio Pinilla a Oriocenter

Mauricio Pinilla a Oriocenter

L’Atalanta dell’anno scorso è solo un brutto ricordo: dopo aver promesso a parole in estate la volontà di cancellare l’ultima stagione, Pinilla e compagni stanno dimostrando sul campo il loro valore, ricreando entusiasmo intorno a loro. «Quando sono arrivato la squadra era diversa, faceva un altro calcio e aveva paura: ci trovavamo in una situazione difficile e non è facile esprimersi al meglio quando non sei sereno. Adesso abbiamo iniziato da capo, con giocatori nuovi e un modulo diverso, la squadra è in forma ed è più facile dimostrare il nostro valore. Ce la possiamo giocare con tutti e anche per questo la gente lo valorizza di più e si diverte di più. Abbiamo cambiato giocatori, ma anche l’atteggiamento, sono arrivati uomini importanti che ci stanno dando una mano».

Fermo per infortunio, il mago delle rovesciate di Zingonia punta dritto verso l’immediato recupero e verso la doppia cifra da raggiungere il prima possibile. «Dopo l’infortunio sto bene, ho ricominciato a correre e penso tra due, tre giorni di essere con il gruppo. Mi godo le partite così come vanno, importante è esserci ed è una soddisfazione. Nell’espulsione con il Sassuolo avrei dovuto avere la testa un po’ più fredda, ma capita: sono contento perché ho fatto buone prestazioni e non mi voglio fermare. Voglio segnare tanti gol ancora e stare più tranquillo, per gestire al meglio i cartellini. Andare in doppia cifra? Sicuramente, magari prima di marzo. Basta buttare il pallone in rete, ma qualche altra rovesciata non mi dispiacerebbe».

Simone Masper


© RIPRODUZIONE RISERVATA