Prepariamoci all’inverno tra passeggiate, giochi e cibo

Prepariamoci all’inverno
tra passeggiate, giochi e cibo

Prepariamoci all’inverno con i nostri amici a quattro zampe. Un vademecum con tutto quello che c’è da sapere.

Come abbiamo potuto constatare in questi giorni, l’autunno si è ormai ben assestato e sta gettando le basi per il lungo e freddo inverno. Anche per i nostri amici a quattro zampe l’arrivo della stagione invernale segna cambiamenti davvero importanti e talvolta non facili da sopportare. Ecco una breve guida per prepararci ad affrontare la lunga e fredda stagione.

Cappottini: sì o no?
Innanzitutto dobbiamo tener presente che il calo della temperatura lo percepiscono anche loro: i cani che vivono in appartamento, soprattutto nelle giornate molto fredde devono essere protetti; proprio come noi ci infiliamo il giaccone per uscire, così anche loro devono portare qualcosa che li protegga.
Come, direte voi, e il pelo a che serve? Vero, ma se li abituiamo a vivere la maggior parte della giornata ad una temperatura di circa venti gradi, quando poi li portiamo a spasso e magari ci sono temperature vicine o addirittura inferiori allo zero, vi garantisco che il freddo lo sentono anche loro e, proprio come noi, se non sono ben protetti possono ammalarsi (chiedete conferma al vostro Medico Veterinario). Cappottini e maglioncini per cani quindi non sono solo un semplice vezzo per padroncini snob o per cani-bambino, ma diventano una necessità importante che può preservare il vostro amico da malattie e altri problemi legati al freddo.

Passeggiate
Durante l’inverno purtroppo molti tendono a diminuire le passeggiate e le escursioni con il proprio cane. Capisco che i sentieri di montagna non sono il massimo da fare in inverno, ma non fategli mancare il moto quotidiano. I problemi legati a pioggia, nevicate o freddo intenso sono spesso solo i nostri. Per loro uscire è sempre bello e bagnarsi o infangarsi fa parte del gioco, anche se ammetto che qualche volta mi sono imbattuto in cani-poltroni che non vogliono uscire quando piove… sì, capita anche questo!

Non portare frequentemente a spasso un cane può far sì che questo si annoi terribilmente, che non abbia valvole di sfogo e che poi inizi a manifestare la sua insofferenza combinandovi disastri e dispetti continui.

Ci sono bellissimi itinerari da percorrere in città così come in campagna od in collina, praticabilissimi in inverno. Colgo l’occasione per ricordarvi di tenere sempre il vostro amico peloso al guinzaglio di raccogliere i suoi bisognini.

Cani che vivono all’esterno
Per i cani che vivono all’esterno l’inverno rappresenta un’insidia e bisogna far sì che siano sufficientemente riparati per affrontare le rigide temperature che specialmente di notte si raggiungono nella nostra provincia. Una bella cuccia, in legno o materiale composito, con coperte e porticina in pvc rappresenta il minimo indispensabile. Sconsiglio invece le cucce in cemento, gelide in inverno e autentici forni in estate… ricordatevi inoltre di controllare che l’acqua, che deve comunque essere sempre a disposizione, non diventi mai troppo fredda; proprio come in estate va cambiata spesso. Anche se fuori fa freddo, non ricordatevi del vostro amico solo al momento dei pasti e per ripulire il giardino o il serraglio dai suoi escrementi. Trovate quotidianamente il tempo per interagire con lui, con una bella passeggiata e un po’ di gioco. Inoltre vi consiglierei di non chiudergli del tutto le porte di casa, ma di consentirgli di condividere dei momenti con la famiglia, se non in salotto anche solo in taverna o dove preferite. Per lui è importante non sentirsi del tutto escluso, soprattutto dopo l’estate in cui ovviamente anche voi avete trascorso molto del vostro tempo con lui in giardino.

Alimentazione
In questo caso si devono fare due distinzioni importanti: i cani che vivono all’esterno devono assumere un cibo ben energetico che li aiuti a far fronte alle insidie invernali, mentre per quanto riguarda i cani che durante la stagione fredda se ne stanno rintanati in casa uscendo poco e riducendo tantissimo la loro attività fisica potrebbe essere utile passare a mangimi più leggeri e a basso contenuto calorico, magari a base di proteine come il pesce. Questo per evitare di fargli accumulare troppe calorie che non verranno bruciate trasformandosi in peso in eccesso. Inoltre se il cane esce molto poco un mangime troppo energetico gli darà una carica difficile poi da gestire. Utilizzate sempre mangimi di buona qualità (super premium), meglio se secchi (crocchette). Per saperne di più il mio consiglio è sempre quello di rivolgervi al vostro medico veterinario.

Gioco
Le buie e fredde giornate invernali spesso ci impediscono di giocare come si deve con il nostro amico peloso. Ovvio che le passeggiate non devono mancare, magari con pausa gioco in area cani, o per chi ne dispone, in giardino ma anche in casa ci si può divertire. Non vi sto dicendo di giocare a palla in soggiorno, per carità, ma di fare giochi che impegnino il cane non tanto fisicamente quanto mentalmente. Ce ne sono tantissimi e possono essere facilmente costruiti con le cose di casa. Cercate «attivazione mentale cane» su youtube e… buon divertimento!

E una info made in Bergamo: per Natale regala momenti di felicità a una persona cara e al suo migliore amico. Ecco come, clicca su lallegracagnara.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA