Animali da compagnia  Nel 730 bonus solo per la salute

Animali da compagnia
Nel 730 bonus solo per la salute

È possibile detrarre le spese per il veterinario, gli esami di laboratorio, interventi e acquisto di farmaci.

Condizione base per la detrazione è che le spese siano per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per la pratica sportiva. La detrazione (dall’imposta lorda) spetta al soggetto (anche se non proprietario dell’animale) che ha sostenuto la spesa, ed è pari al 19%, calcolata nel limite massimo di 387,34 euro, con una franchigia di 129,11 euro.

In buona sostanza la detrazione massima spettante è pari a 49,06 euro (arrotondato a 49 euro), cioè il 19% di 258,23 euro (la differenza tra il limite massimo e la franchigia). Come riportato nel Testo unico delle imposte sui redditi (Tiur), la detrazione spetta per le spese relative alle prestazioni professionali del medico veterinario, per gli importi corrisposti per l’acquisto dei medicinali prescritti dal veterinario, nonché per le spese per analisi di laboratorio e interventi presso cliniche veterinarie.

Focus sullla dichiarazione dei redditi acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 23 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA