Bambine ribelli? No, donne bergamasche Serata di festa con L’Eco per l’8 marzo
La serata al Centro Congressi dedicata alle donne con l’Eco di Bergamo

Bambine ribelli? No, donne bergamasche
Serata di festa con L’Eco per l’8 marzo

Grande serata a teatro con L’Eco di Bergamo per la festa della donna, l’8 marzo. E sabato sera alle 21 uno speciale su Bergamo Tv.

Grande serata a teatro, l’8 marzo, al Centro Congressi di Bergamo con le donne protagoniste: almeno 400 donne si sono date appuntamento in una sala Oggioni gremita per ascoltare le «Storie della buonanotte per bambine ribelli» tratte dall’omonimo libro, un caso letterario. Da Malala a Chanel le storie delle donne che hanno fatto e fanno la storia, quella con la «S» maiuscola lette da altre donne, si sono alternate sul palco.

Una serata per le donne con le donne: le lettrici che hanno prestato la loro voce erano le abbonate del nostro giornale, in un evento organizzato da L’Eco di Bergamo in occasione dell’8 marzo. Protagoniste le «Storie della buonanotte per bambine ribelli», la raccolta di racconti scritta da Francesca Cavallo ed Elena Favilli. Un caso letterario, con oltre un milione di copie vendute al mondo e dedicato a nomi quali Maria Callas, la ginnasta Simone Biles e la pittrice messicana Frida Kahlo.

Casalinghe e professioniste, bambine e nonne, mamme e figlie hanno letto i racconti brevi per uno spettacolo condotto dalla giornalista Simona Befani e diretto dalla regista Silvia Barbieri: «Abbiamo voluto lanciare un messaggio a tutte le bambine di oggi, di ispirarsi a queste donne eccezionali. Non smettete di sognare, solo sognando si possono raggiungere risultati eccezionali». spiega Silvia Barbieri.

In una sala gremita di donne, ma anche di uomini, c’è stato anche spazio per le note del violino di Elena Vittoria Vincifori Troili, per la ballerina Elena Nervi e per gli intermezzi delle Saponettes

© RIPRODUZIONE RISERVATA