Multato, aggredisce la vigilessa  Lo blocca passante: arrestato
La rotonda dei Mille, dove si è consumata l’aggressione di ieri

Multato, aggredisce la vigilessa

Lo blocca passante: arrestato

L’uomo, 59 anni, l’avrebbe insultata e strattonata, strappando la sanzione.A processo nega: ho solo usato parole forti perché mi ignorava.

Avrebbe aggredito una vigilessa, prima a male parole e poi a strattoni, «colpevole» di avergli dato una multa per divieto di sosta martedì mattina alla Rotonda dei Mille: bloccato da alcuni testimoni e poi dagli agenti della polizia locale di Bergamo, in manette con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni è finito B. L., 59 anni di Bergamo, incensurato. Mercoledì mattina è stato processato per direttissima.

L’episodio, secondo quanto ricostruito, è avvenuto poco dopo le 9 del mattino: l’uomo si trovava all’interno del bar «Duse», alla Rotonda dei Mille appunto, a bere un caffè, quando dalla vetrina ha notato l’agente. «Appena ho visto che mi aveva dato la multa mi sono precipitato all’esterno, abbastanza agitato – ha ammesso lui stesso davanti al giudice – . L’ho chiamata subito, ma lei non mi ha nemmeno risposto e ha proseguito: stava facendo una multa a un’altra auto. Allora mi sono avvicinato con la sanzione in mano, sempre chiamandola, ma mi ha ignorato».

È a questo punto che le versioni si fanno letteralmente opposte: secondo quanto denunciato dall’agente della polizia locale e confermato anche da un paio di testimoni, l’uomo avrebbe cominciato a insultare pesantemente la donna. Poi le avrebbe scagliato sul viso la multa stessa e l’avrebbe strattonata ripetutamente, al punto da procurarle lesioni al viso e a una mano giudicate poi guaribili in 15 giorni: solo l’intervento di un passante, che ha bloccato il cinquantanovenne, ha permesso all’agente di chiedere rinforzi ed evitare lesioni più serie.

Ben diversa la ricostruzione fatta dall’arrestato: «Mi sono limitato a dirle “Complimenti, brava: non mi dà nemmeno risposta”, e poi ammetto di aver usato parole forti lanciandole contro la multa. Ero più che altro agitato perché la settimana prima avevo preso altre tre multe».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 26 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA