Terre del Vescovado  Teatro in luoghi da favola
Gianfranco Piersanti porta in scena «La storia del santo traditore»

Terre del Vescovado

Teatro in luoghi da favola

Al via domenica 17 giugno il cartellone della prima edizione: sei spettacoli in luoghi suggestivi del territorio. Il debutto al castello di Costa di Mezzate.

Dal Paci Paciana a Telemaco fino a Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d’Italia. Storie interessanti, stili teatrali diversi e ospiti importanti come Mario Perrotta, Antonella Questa e Marta Cuscunà: si preannuncia coinvolgente e appassionante il cartellone della prima edizione di «Terre del Vescovado Teatro Festival» proposto dall’associazione culturale Albanoarte Teatro insieme con l’ente turistico Terre del Vescovado e con il sostegno dei comuni ospitanti.

Da domenica 17 giugno a venerdì 14 settembre, in sei suggestivi luoghi del territorio si alzerà il sipario su altrettanti spettacoli, seguiti da una degustazione di prodotti locali. Ad inaugurare stasera al Castello Camozzi Vertova di Costa di Mezzate (in caso di maltempo, all’auditorium comunale di Montello) sarà «La storia del santo traditore» interpretato da Gianfranco Piersanti di Teatrattivo: nel 1806 il brigante Carcino Carciofoli racconta la sua amicizia con Vincenzo Pacchiana, meglio noto come «Paci Paciana». Il secondo spettacolo sarà venerdì 13 luglio all’agriturismo Sant’Alessandro di Albano Sant’Alessandro con Armamaxa Teatro e «La Storia di Taborre e Maddalena», narrazione di Enrico Messina accompagnato dalla fisarmonica di Mirko Lodedo: la storia dei giovani Taborre e Maddalena che fuggono dal loro impossibile amore e trovano rifugio in una radura del Gargano, nella casa di un vecchio pastore che l’ha costruita intorno a un albero di pere. Nell’incontro silenzioso dei tre, l’uomo offre ai due ragazzi un frutto poi, piantati i semi raccolti per tutta la sua vita, comincia la narrazione con la storia di un re di un’epoca lontana che aveva tre figli e un grande giardino con, al centro, un albero di pere.

Tutto il programma qui. Gli spettacoli iniziano alle 21,15. Ingresso: 5 euro. I posti sono limitati e si consiglia di prenotare a prenotazioni@albanoarte.it o 334.8136246 (dalle 16 alle 18). Al termine è prevista una degustazione dei prodotti delle Terre del Vescovado.

© RIPRODUZIONE RISERVATA