Torna la Festa in Rocca, Urgnano rilancia la congiura contro il Colleoni

L’iniziativa Il 7 luglio un grande corteo storico aprirà la manifestazione: spettacoli, giochi e visite guidate. Al centro la figura del condottiero.

Torna la Festa in Rocca, Urgnano rilancia la congiura contro il Colleoni
Sbandieratori in piazza: uno dei momenti spettacolari della Festa in Rocca

Le 40 candeline da soffiare erano pronte già dal 2020 ma la pandemia ha costretto per due volte a rinviare i festeggiamenti. Ma ora, dopo due anni, la manifestazione storica che dal 1981 porta il nome del paese di Urgnano e del suo castello visconteo fin fuori dai confini provinciali, è pronta a celebrare il suo importante traguardo. Da giovedì 7 a domenica 17 luglio, sotto il titolo «Colleoni, il Grande Condottiero», si tiene la 40ª Festa in Rocca, organizzata come da Apu – Associazione Promo Urgnano col patrocinio di comune, Provincia e, per la pima volta, Regione Lombardia . Tutto ebbe inizio, nel 1981, grazie all’allora direttore dell’oratorio, don Domenico Locatelli, oggi parroco di Montello. In quegli anni il castello dei Conti Albani, che dal 1953 è proprietà del Comune, era chiuso e versava in un grave stato di degrado.

© RIPRODUZIONE RISERVATA