Bobadilla Dalmine 43 anni e si rinnova

Bobadilla Dalmine
43 anni e si rinnova

Il Bobadilla Feeeling Club di Dalmine, il «Boba» per i clienti più affezionati, è un locale che da 43 anni mantiene uno stile ricercato, attento ai dettagli e alla cura del servizio.

Un locale che nel corso degli anni ha mantenuto un look al passo con i tempi, proponendo serate a tema adatte ad una clientela sia giovane che adulta.

Nata nel 1972 per iniziativa di Benvenuto Maffioletti, è stata da subito una discoteca elegante, innovativa e rivoluzionaria rispetto alle mode del tempo. Dal Boba sono passati numerosi artisti live e cabaret: Gino Paoli, Ornella Vanoni, Claudio Villa, Enrico Montesano, Lucio Dalla, Adriano Celentano, Renato Pozzetto, Valter Chiari, Teo Teocoli e tanti altri.

Gli anni Ottanta sono il decennio dei concerti jazz che danno ancora più lustro e importanza al locale. Il Bobadilla non solo discoteca, ma anche punto di incontro per ascoltare dell’ottima musica jazz, con artisti di fama mondiale. Negli anni Ottanta viene introdotta la ristorazione: un’idea molto importante che ha permesso al Bobadilla di ampliare l’offerta, diventando forse il primo locale in Italia ad unire la cucina al divertimento.

Da sinistra Omar Maffioletti, Francesco Gotti, Walter Maffioletti

Da sinistra Omar Maffioletti, Francesco Gotti, Walter Maffioletti

Negli anni Novanta, con la ristrutturazione su progetto dell’architetto Ico Parisi, il Bobadilla acquisisce un’importanza architettonica ed amplia i propri spazi con l’aggiunta di una nuova sala ristorante. Non è finita. Nel 2014 una nuova radicale ristrutturazione ha reso ancor più elegante e confortevole sia la zona ristorante che quella della discoteca vera e propria (anche se una distinzione netta non esiste, convivendo i due utilizzi senza problemi). Inoltre, viene data una nuova impostazione al settore ristorazione, introducendo, insieme al menù alla carta, un “percorso degustazione” di quattro portate al prezzo di 40 euro vini compresi.

«Abbiamo fatto negli ultimi mesi – afferma Omar Maffioletti, uno dei due figli del fondatore Benvenuto - dei lavori di rinnovamento dell’arredo e nella disposizione interna dei divani. La storica consolle DJ, che per anni è stata una delle caratteristiche principali del Bobadilla, non è più interrata ma in posizione rialzata e visibile a tutti. Abbiamo spostato e rifatto le zone divani nell’area discoteca, in modo da garantire più spazi ed avere un’immagine più importante e moderna. Rifatte le pareti in 3D in gesso, in stile moderno ed elegante nello stesso tempo; nella zona alta del locale nuovi tavoli telescopici permettono l’utilizzo per la cena o per il dopo cena, scegliendo l’altezza più comoda; nell’area discoteca abbiamo introdotto nuovi video per le proiezioni; rifatto il banco bar che ora si presenta più moderno, importante e di colore più vivace».

Uno dei piatti

Uno dei piatti
(Foto by Jack Foto)

La zona ristorante strutturalmente è rimasta uguale ma sono stati cambiati i tavoli, le sedie, i pavimenti e i divani per dare un’immagine più fresca e giovanile, fornendo anche la possibilità di una doppia mise-en- place, con o senza tovagliato.

«Per quanto riguarda la carta ristorante – aggiunge Francesco Gotti, chef del locale e dei catering, un cuoco di razza, che ha rappresentato la cucina italiana in diversi confronti internazionali - oltre alla proposta completa di sei scelte per ogni portata, abbiamo pensato di introdurre una carta ridotta denominata “Percorso Degustazione” composta da tre scelte per ogni portata e proposta ad un prezzo di euro 40,00 comprensivo di vini, minerali, caffè. Per il resto la cucina è sempre la mia, curata nella presentazione, con piatti di carne, pesce e verdure, attenta ai gusti, alla stagionalità dei prodotti e alla materia prima. Non mancano anche proposte per persone celiache contrassegnate dal simbolo CE: Bobadilla ha aderito al progetto dell’Associazione Italiana Celiachia. La carta dei vini, premiata come la migliore di tutte le discoteche d’Italia, propone numerose etichette di qualità». L’organizzazione dei servizi di catering del Bobadilla è affidata a Walter, fratello gemello di Omar.

Il Bobadilla, oltre che su prenotazione, apre il venerdì, sabato e domenica, sempre di sera. Resta aperto sin verso le 4 del mattino il venerdì e sabato con la proposta della cena o solo discoteca; la domenica funziona invece la formula aperitivo- cena a buffet con le isole gastronomiche a tema, fino all’una del mattino. Il tutto con tanta buona musica e ballo.

Bobadilla Feeling Club, via Pascolo 34, 24044 Dalmine (Bg)
035.561575 – fax 035.561713. club@bobadilla.it – www.bobadilla.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA