Mercoledì 29 Febbraio 2012

Verso Ginevra /6
Tutte le anteprime

Conto alla rovescia per Il Salone internazionale dell'auto di Ginevra in programma, dopo le due giornate riservate alla stampa, dall'8 al 18 marzo prossimi. Ma già la vigilia, lunedì 5 marzo, la kermesse ginevrina vivrà un momento importante con l'assegnazione del premio «Car of the Year 2012», il modello migliore di un anno che si preannuncia difficile per le quattroruote, un settore minacciato alle fondamenta dalla recessione e stretto tra produzione in eccesso e sfide ecologiche oramai obbligate visto il caro carburanti (almeno in Italia).

In quest'ottica la sezione più affollata della rassegna sul Lago Lemano non potrà che essere il «Padiglione verde» dove sfileranno le versioni grenn, ibride o i progetti ecocompatibile di un futuro che si avvicina sempre di più. Per l'edizione 2012 solo nel settore «autovetture, carrozzerie speciali e modelli di lusso» sono annunciate tra 140 e 170 anteprime mondiali ed europee, mentre nel settore accessori, parti di ricambio, fornitori Oem e officine saranno esposte 38 anteprime mondiali ed europee.

In totale gli organizzatori si attendono circa 700 mila visitatori, di cui un 5-6% di italiani. Protagonisti dell'edizione n. 82 saranno, com'è logico, soprattutto i costruttori europei che con i loro modelli stanno puntando sempre di più sui mercati oltre Atlantico o dell'Asia dove la domanda di auto, anche di lusso, è in aumento contrariamente a quanto avviene nel Vecchio continente.

Il tema delle alleanze terrà banco insieme a questo, visto che si va verso una concentrazione obbligata di marchi e produzioni. Tra le molte novità targate Ginevra spiccano quelle del gruppo Fiat: una delle reginette del Salone sarà sicuramente la nuova multispazio Fiat 500L, erede della Fiat Idea e costruita in Serbia. Nell'ambito del Gruppo torinese altra importante novità sarà il debutto della Lancia Thema Awd, un'ammiraglia a trazione integrale a suo agio sull'asfalto come sulla neve.

La Ferrari presenterà, invece, il modello che prenderà il posto della 599 Gtb Fiorano, mentre Maserati sarà in passerella con un'inedita versione ad alte prestazioni della sua GranTurismo. Arrivano da Torino anche due importanti proposte di stile: Pininfarina farà sfilare il prototipo sportivo Cambiano, mentre Bertone, nell'anno del centenario, dedicherà al fondatore Nuccio una concept di berlinetta ad alte prestazioni. Restando in tema di supercar italiane, Lamborghini ha annunciato (senza precisarne il nome) una sua novità per il Salone elvetico. Dovrebbe essere la nuova Aventador Roadster.

Porsche sfilerà con la nuova generazione della Boxster, mentre Aston Martin presenterà la V12 Vantage Roadster. Per i più nostalgici è pronta la versione rinnovata della classica Morgan Plus 8, mentre è riservata ai soli "miliardari" la Bugatti Veyron Grand Super Sport. Due le proposte nell'inedita tipologia delle wagon-coupé: la Jaguar XF Sportbrake e la Mercedes CLS Shootingbrake. Bmw svelerà tutta la sua più recente produzione tra cui la nuova Serie 6 Gran Coupé e la nuova Serie 3 anche in versione ibrida.

Arriva a Ginevra anche la rinnovata Mercedes Classe A e la più recente generazione dell'Audi A3. Sono proposte inedite, sempre nel segmento delle compatte, anche le due Ford B-Max e Kuga oltre al "piccolo" suv Mokka di casa Opel. mentre l'industria coreana mette in passerella la nuova generazione della Hyundai i30 e la Kia Cee'd.

Toyota sarà presente con la Yaris Hybrid, Honda con la nuova generazione CR-V mentre Nissan punterà su quattro concept tra cui la Invitation che segna il ritorno della casa giapponese nella fascia alta del segmento B. Il gruppo Volkswagen arriva a Ginevra con la up! 5 porte, la Polo Blue GT e la Golf GTI Cabrio. Skoda conferma la sua presenza con la piccola Citigo, sorella della up!.

Sulla stessa scia anche la Seat Mii. Il brand spagnolo mostra anche con la nuova Ibiza. Tra le francesi verranno svelate dalla Citroen il concept della futura DS1, da cui nascerà anche la nuova generazione della city car C1, e la nuova C4 Aircross, mentre Peugeot punterà soprattutto sulla 208. Renault risponderà con il face lift della famiglia Megane e con la versione definitiva, pronta per essere venduta, della elettrica compatta Zoe.

Restando in casa Renault, il marcio Dacia presenterà la Lodgy, monovolume compatta low cost a 5 e 7 posti che andrà ad inserirsi al di sotto della Dustar. Anteprima a Ginevra anche per la Chevrolet Cruze Station Wagon e per la Mitsubishi Outlander completamente rivista. Ma la lista delle partecipazioni si allunga ogni giorno e per questo non sono affatto escluse sorprese dell'ultima ora.

Daniele Vaninetti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags