Domenica 28 Aprile 2013

In montagna ma con la bici
Una nuova guida in Val Seriana

«Avanti il cammino si inerpica sempre più, ma alla fine si arriverà in n luogo stupendo dove si godrà il frutto delle nostre fatiche». La citazione di Silvano Castelli, volontario leffese attivo sulle Ande in Perù, calza a pennello per la nuova Guida «Val Seriana e Val di Scalve in Mountain Bike», realizzata da Giampietro Mosconi, in distribuzione da lunedì 29 aprile. Si tratta di fatto di un «bis» ampliato nei contenuti, dopo che lo scorso anno il volumetto dedicato ai percorsi della Val Gandino aveva registrato un clamoroso tutto esaurito, con migliaia di copie distribuite.

«Il mio intento – spiega Mosconi, che per la parte grafica si è avvalso di Paolo Gelmi – è far conoscere a giovani e adulti appassionati di mountain bike la ricchezza del nostro territorio. Nella guida ci sono 26 nuovi itinerari (uno in Val di Scalve) spiegati nel dettaglio e corredati di profili altimetrici e riferimenti per scaricare via internet le tracce GPS».

L'iniziativa è sostenuta da Leffegiovani, Promoserio, Antenna 2 TV e Distretto de «Le Cinque terre della Val Gandino», ma ha anche uno scopo di solidarietà. «La passione per la mountain bike – aggiunge Mosconi - non ha prezzo e questa guida vuole essere soprattutto un omaggio allo sport e alla natura. Agli appassionati viene però chiesta una libera offerta che sarà totalmente destinata al piccolo villaggio andino di Huacachi, nella parrocchia di Uco. In quella comunità vivono padre Fabio Sem e il leffese Silvano Castelli, seguendo i più poveri e avviando al lavoro i giovani per assicurare un futuro alle famiglie».
La nuova guida sarà disponibile presso lo IAT Promoserio di Ponte Nossa e nei negozi ed esercizi pubblici della Val Seriana che sostengono l'iniziativa.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata