Lunedì 08 Novembre 2010

I piccoli regni
delle Alpi Torinesi

«Piccole stazioni invernali delle Alpi Torinesi» è il titolo di una originale pubblicazione di Paolo Meitre Libertini con testi del giornalista bergamasco Emanuele Roncalli per BfEditrice, che racconta luoghi unici dai nomi insoliti delle più alte cime piemontesi, attraverso immagini sorprendenti ed estasianti del fotografo Libertini.

Giornalista pubblicista e accompagnatore naturalistico, Libertini ha collaborato a lungo come freelance con le maggiori testate nazionali ed internazionali di sport, outdoor e fotografia. Direttore responsabile ed autore della rivista Cover e Onde in movimento, è stato coordinatore autore fotografo e art director della rivista Oasis Outdoor.

In questa pubblicazione propone - scrive Roncalli «veri e propri quadri d'autore che narrano spaccati di vita alpina, passioni sportive, fatiche sui monti, voli di uccelli, scorribande di stambecchi».

Una guida che «vuole essere un viaggio alla riscoperta di piccoli mondi quasi sconosciuti. Ogni fotografia è un racconto, ora stretto nel bianco freddo, ora avvolto nel tepore di una stufa. Le piccole stazioni invernali si mostrano così nel loro intimo. Minuscoli paesi e località svelano i loro angoli più remoti, spalancando il cuore delle emozioni».

Prali, Ceresole Reale, Coazze Pian Neiretto, Valprato Soana, Grosacavallo, Chialamberto, Usseglio, Viu solo alcune delle località descritte dalle immagini di Libertini e raccontate da Roncalli.

«Quasi una guida sensoriale - conclude l'autore - dai sapori ora aspri come le cime innevate, ora forti come le rocce, ora gustosi come i piatti della tradizione. Il tutto avvolto dalla freschezza delle cascate, dai profumi dolci come le essenze dei fi ori, dai colori pastello di una natura incontaminata e da un cielo azzurro che la notte si trasforma in una cupola di stelle».


Info www.coverfreepress.com  - www.turismotorino.org


Sfoglia il libro clicca qui PICCOLE STAZIONI INVERNALI

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags