Giovedì 27 Gennaio 2011

Atalanta: ingaggiato Bjelanovic
Ardemagni in prestito al Padova

Tutto in un giorno, l'Atalanta saluta Matteo Ardemagni e accoglie Sasa Bjelanovic. La porta girevole delle punte consegna a Colantuono l'esperto ariete croato e regala una nuova chance al giovane pavese nella sua Padova, ma con una maglia diversa da quella del Cittadella.

Il doppio colpo si è concluso nella serata di mercoledì 26 gennaio dopo un veloce giro di valzer tra le parti in causa. Ardemagni passa al Padova in prestito con diritto di riscatto della comproprietà fissato a 1,9 milioni di euro. Stamattina andrà per l'ultima volta a Zingonia per raccogliere gli effetti personali e salutare i compagni e poi partirà direttamente per Padova.

«Io spero sia solo un arrivederci. Intanto ringrazio i tifosi per la fiducia che mi hanno sempre dimostrato e faccio un "in bocca al lupo" alla squadra per andare in serie A. Magari ci rivedremo in serie A, in fondo il mio cartellino è ancora dell'Atalanta».

Da oggi comincia una nuova avventura. «L'aria di Padova mi porta bene, anche se ora affronterò questa sfida con un'altra maglia. Vado lì per rilanciarmi: a Padova avrò la possibilità di giocare da protagonista, mentre qui rischiavo di fare tribuna».

Al suo posto arriva Sasa Bjelanovic, 31 anni, ariete croato già finito nel mirino dei nerazzurri un mese fa. È l'alternativa a Ciccio Ruopolo che per caratteristiche mancava in organico. Arriva dal Cluj e arriva a titolo definitivo.

Alla fine l'Atalanta ha deciso di accontentare le richieste della società romena che sulla questione era stata irremovibile: niente prestito, solo cessione. Una risposta data anche ad altre squadre, compreso il Livorno che aveva proposto uno scambio con Cellerino o Danilevicius.

L'Atalanta ha chiuso mercoledì la trattativa rilevando l'intero cartellino dell'attaccante che arriverà a Bergamo stasera e si legherà alla società nerazzurra fino al 2012, quindi con un contratto di un anno e mezzo. Bjelanovic, 8 gol l'anno scorso a Vicenza, torna così in Italia dopo solo sei mesi in Romania e da domani sarà a disposizione di Colantuono.

Niente di nuovo sul fronte Edgar Barreto, con l'insidia Napoli che resta viva, ma con l'Atalanta che resiste. Il giovane attaccante Michele Marconi  è sempre più vicino al Pergocrema che dopo sabato potrebbe ingaggiare anche Nicola Canzian.

Guido Maconi

m.sanfilippo

© riproduzione riservata