«La Nazionale? Per me pesa il passato» Su «L’Eco» l’amarezza di Andrea Masiello
Andrea Masiello alla pasticceria Bonati di Paladina per l'iniziativa benefica delle colombe pasquali (Foto by Foto Afb)

«La Nazionale? Per me pesa il passato»
Su «L’Eco» l’amarezza di Andrea Masiello

Andrea Masiello approfitta della sosta del campionato per dire la sua sul sogno di una convocazione azzurra mai realizzato, a differenza dei compagni Cristante, Spinazzola e Mancini (Under 21).

Cento colombe per colorare le feste comandate di solidarietà. Nella presentazione della Pasqua nerazzurra,alla pasticceria Bonati di Paladina, l’Atalanta ha annunciato la vendita di beneficenza del dolce pasquale per eccellenza, prodotto e venduto in proprio dallo stesso partner commerciale.

L’occasione è anche per Masiello di parlare della mancata convocazione: «Pesa il mio passato, per questo probabilmente sono visto in modo diverso dagli altri, anche se come tutti aspiro a vestire quella maglia», spiega il difensore dell’Atalanta, alludendo al suo coinvolgimento nel calcioscommesse.

Masiello firma autografi per i suoi piccoli tifosi alla pasticceria Bonati

Masiello firma autografi per i suoi piccoli tifosi alla pasticceria Bonati
(Foto by Foto Afb)

Quanto alla stagione dell’Atalanta, e alla corsa all’Europa League, Masiello ha le idee chiare: «Non facciamo la corsa sulla Sampdoria, cerchiamo solo di stare sul pezzo arrivando a maggio belli freschi senza commettere errori, perché appena se ne fanno la classifica si rivoluziona - commenta -. È una partita aperta, perché anche la Fiorentina non molla».


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 22 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA