De Filippi, il mio futuro non è in Rai

(ANSA) - SANREMO, 8 FEB - "Carlo è sempre molto tranquillo, io non ero molto tranquilla, ho cercato di essere me stessa e basta". Maria De Filippi si racconta così in conferenza stampa dopo il debutto boom del Festival di Sanremo. La conduttrice ringrazia la stampa, "la Rai, Carlo" e il suo editore Piersilvio Berlusconi ("E' stato molto carino, mi ha fatto recapitare dei fiori con scritto 'Io sono con te', un gesto importante da parte della persona per cui lavori"). Poi chiarisce che non ha intenzione di condurre lei la kermesse canora: "Il festival appartiene alla Rai: il mio futuro non è in Rai". "Non mi sento un collante nazionale, come sono stata definita. Io sono venuta a Sanremo portando me stessa, cerco sempre di essere me stesa. So fare quello, non altro". "Le 'foto' più belle di ieri sera? Gli eroi del quotidiano, i piccolini sul bullismo... E poi il momento in cui stavo cadendo, è stato fantastico", confessa con un sorriso: "Mi avevano avvertito di non camminare dove ci sono le casse".


© RIPRODUZIONE RISERVATA