Salone Libro, buoni segnali da editori

Salone Libro, buoni segnali da editori

(ANSA) - TORINO, 21 NOV - "E' un salone di cui Torino e il Paese devono essere orgogliosi. Il rapporto con la città sarà forte". Così Nicola Lagioia, direttore del Salone del Libro di Torino, a margine della conferenza stampa in cui presenterà la squadra e le linee generali del programma dell'evento torinese. "Sono stato in giro per l'Italia e all'estero per trovare qualche consulente. Sarà un Salone che finirà alle 20 e non si trascinerà fino alle 22.30 e poi ci sarà il Salone Off. Anche dagli editori ho avuto buoni segnali, specie per quanto riguarda la politica degli autori: porteranno a Torino scrittori, filosofi e sociologi. Mi rivolgerò alle istituzioni e ai cittadini". Quanto all'assetto organizzativo del nuovo Salone del Libro di Torino, Lagioia anticipa che "a breve ci sarà il passaggio di consegne tra il presidente attuale e il futuro presidente e comunicheremo il budget. Procediamo con il vento in poppa...".


© RIPRODUZIONE RISERVATA