Lunedì 01 Novembre 2004

Il patchwork musicale di Chubby sul palco del Motion a Zingonia

La musica di Popa Chubby, all’anagrafe newyorkese Ted Horowitz, abbraccia diversi stili che vanno dal blues al soul, dal rhythm blues al rock, al jazz al funk e al rap, riflettendo l’atmosfera musicale multi-etnica di New York. Rimane comunque, nonostante il patchwork musicale, una particolare enfasi per il Blues nella sua musica. Popa dice: «Il blues a New York è una cruda musica urbana che ti colpisce direttamente in faccia. È la personificazione dell’onestà e della realtà, che non mente e non ha pretese». Blues dunque, ma anche molte altre cose. Scrivere per lui è raccontare piccole storie dopo aver raccolto aneddoti dalla sua vita di tutti i giorni. Dice: «Il mio primo ricordo è il Bronx. I miei genitori avevano un negozio di dolciumi. Mio padre è morto quando ero ancora piccolo, ha vissuto una vita underground, amava molto il jazz, che mi ha accompagnato per tutta l’ infanzia. Sono cresciuto con i miei nonni italiani, in quanto mia madre non aveva tempo per me, da allora ho iniziato a pensare in maniera molto ribelle. All’età di 13 anni ho avuto il primo approccio con la batteria. Ho scoperto di apprezzare gli Stones, i Led Zeppelin e i sentimentali Queens. Ho iniziato così a suonare il blues heavy metal, poco dopo mi sono occupato della chitarra». Fece le sue esperienze musicali passando dalla metropolitana alla strada. Nel 1988, passa dalla strada alla sala prove e forma una band. Ci sono voluti ben quattro anni prima che riuscisse a farsi conoscere a livello nazionale. Dal 1992 suona praticamente in tutto il mondo, non c’è Stato in cui non abbia suonato.

Informazioni: Motion, Corso Europa a Zingonia, tel. 035/885200. Prezzo del biglietto 26 euro.Apertura locale alle 21, concerto alle 23.

(01/11/2004)

dagazzi

© riproduzione riservata

Tags