Venerdì 12 Febbraio 2010

Due musicisti bergamaschi
in concerto a Valcea, Romania

I giovani bergamaschi Matteo Corio (pianista) e Ludovico Pelis (compositore e direttore d'orchestra) terranno un concerto lunedì prossimo a Valcea in Romania. Nell'occasione Pelis dirigerà la Filarmonica di Stato di Valcea proponendo la Pastorale di Beethoven e, soprattutto, un proprio concerto per pianoforte e orchestra. Nella sua attività la Filarmonica di Valcea, i cui componenti sono prevalentemente giovani di non oltre 27anni, ha prodotto un programma molto articolato, che va dall'integrale delle sinfonie di Beethoven e Cajkovskij a Brahms, Mendelssohn, Gershwin, Bartok, Bernstein, Dumitrescu ecc.

Il concerto dei due musicisti bergamaschi e, in particolare, la produzione in prima assoluta della composizione di Pelis, rientra in un vasto e proficuo programma di interazione dell'Orchestra rumena con diverse formazioni e musicisti europei, nel contesto di un progetto di integrazione sociale e culturale soprattutto all'indomani dell'entrata della Romania nell'Unione Europea. Va però evidenziato come, ancora una volta, musicisti italiani siano costretti a “emigrare” seppure in Paesi di grande tradizione musicale, data la sconfortante carenza in Italia, che pure non è da meno per Storia e tradizioni, di opportunità e, in particolare, di Orchestre.

Entrambi formatisi presso il nostro Istituto Musicale “Donizetti”, Pelis e Corio presentano nei rispettivi curricula, esperienze e titoli di rilievo. Diplomatosi con il massimo dei voti con Marco Giovanetti, Matteo Corio affianca al repertorio accademico una personale ricerca nell'ambito di quello Romantico e Moderno sia come solista che come interprete cameristico. Nel 1997 a Parigi presso il “Conservatoire du Centre”, con il M°Emile Naoumoff, vince il secondo premio al concorso “Medaille d'or de la Ville de Paris” in musica da camera.Vincitore di una borsa di studio per merito, continua gli studi di perfezionamento pianistico con Emile Naoumoff presso l'“Indiana University” in Bloomington (USA) ove nel 2004 consegue il Master of Music e viene premiato con la più alta onorificenza accademica della medesima università, motivo per cui incomincia ad insegnare come assistente universitario presso il “Piano Department” dell'Università di Bloomington. Nello stesso anno registra a Parigi il suo primo cd con musiche di Nicolay Medtner e Johannes Brahms.

Nell'Ottobre 2005 la radio statunitense "MUSIC TO HEAL THE HEART" del North Carolina dedica a questa registrazione una puntata della rinomata trasmissione settimanale che presenta nuovi interpreti del mondo della musica classica. Nel 2003 forma il Duo a Piacere con la violinista spagnola Raquel Castro con cui si esibisce regolarmente in tourné e masterclass in Spagna, Italia ed Israele.

Ludovico Pelis dopo essersi diplomato in Pianoforte con Roberto Frattini, e in Composizione con Vittorio Fellegara, laureatosi In Filosofia della Scienza con Giulio Giorello,si è trasferito al “Verdi” di Milano, diplomandosi in Direzione d'Orchestra sotto la guida del m° Vittorio Parisi e conseguendo, dopo aver seguito per tre anni i Corsi estivi di perfezionamento dell'Accademia Chigiana di Siena, sia la Laurea specialistica di secondo livello in Didattica della musica che quella specialistica di secondo livello in Direzione d'orchestra. Sotto la guida di Ervin Acél ha frequentato l'International Master Class per direttori d'orchestra ai Wiener Musikseminar presso l'Università della Musica di Vienna e il Corso internazionale per direttori d'orchestra presso la Filarmonica di Oradea (Romania).

Finalista al Concorso per Direttori d'orchestra della Comunità Europea “Capuana” a Spoleto, negli anni successivi è stato impegnato in numerose occasioni, anche come compositore: tra le altre, in Messico, aprendo le stagioni concertistiche di Tijuana ed Ensenada, in Albania per più repliche e con la diretta televisiva sul canale nazionale con l'Orchestra e il Balletto del Teatro dell'Opera di Tirana, poi quattro concerti con l'Orchestra dei 'Pomeriggi Musicali' e, ultimamente, con l'Orchestra del Teatro “G. Donizetti” di Bergamo sia al concerto conclusivo della rassegna “Notti di luce” nella Basilica di S. Maria Maggiore, presentando una propria composizione in prima assoluta, che al The Malar International Music Festival di Vasteras in Svezia. E' stato Direttore Assistente dell'Orchestra dell'Università Statale di Milano ed è Consulente Musicale dell'Orchestra Accademici Jupiter. In diverse occasioni ha lavorato con le orchestre ‘Milano Classica' e ‘G. Cantelli'.

k.manenti

© riproduzione riservata