Sabato 23 Dicembre 2006

A Milano «Il mondo di Bagutta»

Una mostra dal titolo «Bernardino Palazzi e il mondo di Bagutta» presenta a Milano la Galleria d’arte «Ponte Rosso», esponendo opere del famoso artista Bernardino Palazzi (Nuoro 1907 - Roma 1987) e diverse altre di autorevoli pittori che hanno dato prestigio ad un locale milanese denominato «Bagutta». La rassegna diviene particolarmente interessante per gli appassionati d’arte che di questi autorevoli artisti han sentito parlare e dei quali, forse, sono venuti a personale conoscenza.
Bernardino Palazzi sin da giovane ebbe ad inserirsi subito «nel clima neo-romantico - come scrive Elena Pontiggia nella presentazione della mostra - volto al superamento del Novecento italiano, che dominerà l’ambiente artistico cittadino milanese negli anni Trenta... Nel 1935 Bernardino Palazzi realizza il suo quadro-manifesto, «Bagutta» appunto: una tela monumentale, in sintonia col «far grande» dell’epoca, che ritrare tutti i maggiori protagonisti del cenacolo baguttiano. Esposto alla biennale di Venezia nel 1936, si trova oggi nelle «Civiche Raccolte d’Arte di Milano». E per quanto riguarda le figure interpretate da Palazzi, Elena Pontiggia così annota tra l’altro: «La loro solitudine ha lo stesso significato delle tante figure di clown, di giocatori, di gente del circo che l’artista dipinge negli anni tardi: dicono di un divertimento che non appaga, di un piacere che non piace fino in fondo, di una gioia di vivere che lascia un vago senso di insoddisfazione. Un po’ come accade a noi, che a forza di essere la società del benessere, stiamo sempre meno bene».
Alle opere di Bernardino Palazzi si affiancano quelle dei seguenti artisti: Anselmo Bucci, Ottavio Steffenini, Pio Semeghini, Enzo Morelli, Gianni Colognese, Renato Vernizzi, Aldo Carpi, Savino Laaò, Cesare Monti, Guido Tallone, Alberto Salietti, Giuseppe Novello e Ezio Pastorio, l’artista che ha vissuto gran parte della sua vita in terra Bergamasca, a Clusone per la precisione, e che proprio a Clusone, purtroppo, è venuto a mancare il 13 dicembre scorso all’età di 95 anni. E di Ezio Pastorio, in questa rassegna viene presentata l’opera «Paesaggio a Clusone» (nella foto), olio su tela (cm. 50x40) eseguita nel 1953.

Durata della mostra: fino al 7 gennaio.
Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 19, chiuso domenica e lunedì. Galleria «Ponte Rosso», via Brera 2, MilanoLino Lazzari

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags