Converse e la guerra delle copie Marcia indietro con H&M e Ralph Lauren

Converse e la guerra delle copie
Marcia indietro con H&M e Ralph Lauren

Converse fa marcia indietro nella battaglia legale sulle sue scarpe. Lo annuncia Pambianco sul suo sito di news.

Nel mese di ottobre, il gruppo americano aveva presentato denunce contro 31 rivenditori e produttori per violazione del marchio e di alcuni elementi del design delle sue celebri sneaker sostenendo che le sue scarpe avessero raggiunto lo status di «icona» nella cultura americana e che fossero così troppo copiate dai brand.

Sembra, però, secondo il sito Fashionista, che Converse abbia deciso di ritirare alcune cause. In particolare, il 6 e il 23 febbraio il marchio di calzature avrebbe dismissed le controversie contro H&M e Tory Burch mentre il 10 febbraio sarebbe stata ritirata la causa contro Zulily in vista di un “accordo” raggiunto tra le due parti. L’11 febbraio, Converse avrebbe fatto lo stesso con il suo ricorso legale contro Ralph Lauren.


© RIPRODUZIONE RISERVATA