Sabato 07 Agosto 2010

Fuochi e festa
allo Zuccarello

Entra nel vivo la festa dello Zuccarello di Nembro. Dopo l'apertura del punto ristoro (proseguirà fino al 22 agosto) e l'avvio della novena di preparazione, il colle dello Zuccarello domenica 8 agosto accoglierà i pellegrini che parteciperanno ai festeggiamenti della Beata Vergine Addolorata. Una ricorrenza che dura da oltre sei secoli, da quando, nel 1374, un signorotto locale, tale Bernardo Vitalba, decise di trasformare il suo castelletto in un eremo mariano, costruendovi anche una cappelletta dedicata alla Madonna. La devozione si è mantenuta nei secoli, a tal punto che la solennità della Madonna dello Zuccarello supera per tradizione e fede religiosa la stessa festa patronale di San Martino. «Quest'anno ricordiamo i 90 anni dell'incoronazione della sacra immagine di Maria», spiega l'arciprete don Santino Nicoli. E proprio per ricordare i 90 anni dell'incoronazione della sacra immagine di Maria, il cappellano del santuario don Ettore Persico ha preparato una mostra di fotografie d'epoca.

La festa inizia domenica mattina, alle 6, con la Messa prima. A seguire Messe alle 7, 8, 9 e 10, mentre alle 11 la Messa solenne sarà presieduta da monsignor Davide Pelucchi, vicario generale della diocesi. Partecipano i sacerdoti e religiosi di Nembro che festeggiano il loro anniversario di ordinazione sacerdotale o professione religiosa: monsignor Gianluca Rota (55 anni), ora in Equador, padre Mario Gritti (45 anni), missionario in Mozambico, fra Giambattista Ghilardi (30 anni), suor Luisa Ravasio delle suore del Sacro Cuore, suor Olimpia Tagliaferri delle Sacramentine, missionaria in Kenya e suor Maria Letizia Lazzaroni (15 anni) dell'ordine delle Clarisse nel monastero di Boccaleone. Alle 17,30, poi, la Messa sarà concelebrata da monsignor Lino Belotti, vescovo emerito di Bergamo, e dai sacerdoti del vicariato Nembro-Albino. Lo stesso monsignor Lino Belotti presiederà oggi, alle 10, la Messa della vigilia, che è dedicata agli emigranti nembresi. E sabato sera alle 22 ci sarà anche lo spettacolo pirotecnico. Intanto in paese proseguono le giornate degli emigranti. Fra gli appuntamenti, oggi alle 11 visita al Museo della miniera e alle 12 il saluto delle autorità cittadine all'auditorium Modernissimo. Domani, alle 15, al Museo della miniera, animazione per ragazzi «Giocando a fare il minatore».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata