Venerdì 29 Luglio 2011

Villa d'Ogna secondo tradizione
Sabato s'inaugura la mostra del fungo

Ormai è diventata una tradizione, anzi, per gli appassionati fungaioli è quasi un'istituzione, visto che la visitano ogni anno 20.000 persone. È la «Mostra del fungo e della natura» che si apre sabato a Villa d'Ogna, organizzata da 35 anni dal Gruppo micologico Bresadola.

Per celebrare questo anniversario il gruppo ha pubblicato l'opuscolo «Le voci sottili della Selva». Racconta di un micologo che, come spiega Angela Grignani, che ne è autrice con Angelo Ballabeni, «si reca nella pineta della Selva e lì, nel silenzio, percepisce delle voci. Si guarda in giro, non vede nessuno, poi, con grande meraviglia, comprende che sono i funghi che gli parlano, trasmettendogli dei messaggi». Sottolineano, ad esempio, la necessità di essere allegri, prudenti, di coltivare il sentimento dell'amicizia, di amare la natura e di non inquinarla. «Dopo quest'avventura, conclude Grignani – il micologo decide di trasmettere ad altri quanto appreso dai funghi».

È l'obiettivo della Mostra del fungo e della natura che rimarrà aperta nella palestra «Fausto Radici» ogni giorno dalle 14,30 alle 19 e, nei giorni prefestivi e festivi, anche dalle 10 alle 12. La cerimonia di inaugurazione è fissata per sabato alle 15.

Leggi di più su L'Eco in edicola venerdì 29 luglio

a.ceresoli

© riproduzione riservata