Venerdì 19 Dicembre 2008

Con L’Eco di Bergamo la guida «Il piacere della buona tavola»

La terra bergamasca occupa un posto ai vertici nella classifica della ristorazione nazionale: per dare il giusto risalto a questa eccellenza è stato realizzato «Il piacere della buona tavola», una guida che raccoglie oltre 60 ristoranti selezionati da Elio Ghisalberti. «La scelta – spiega l’autore della pubblicazione – non è ricaduta solo sui ristoranti “stellati”, ma anche su quei locali che nel tempo con la loro attività hanno segnato la storia della ristorazione nella nostra provincia. Ognuno ha la propria eccellenza che merita di essere conosciuta e apprezzata». Scorrendo la guida, che da domenica 21 dicembre sarà in edicola con il quotidiano, si può dunque trovare il pizzaiolo napoletano del Galletto d’oro di Mozzo che ha trionfato con la sua pizza bergamasca oppure il nome più storico, in fatto di ristorazione, che si possa immaginare: Da Vittorio a Brusaporto. Si va da Bergamo bassa a Città Alta, da Albino a Foppolo, da Spirano a Zogno. Un viaggio attraverso i sapori e il gusto che i ristoratori bergamaschi hanno saputo interpretare con stile e originalità. Nelle pagine dedicate ad ogni singolo ristorante è possibile trovare un breve profilo storico di ogni ristorante e dei suoi proprietari, una delle ricette più famose proposte dallo chef di casa, i piatti classici proposti nel menu e quelli più attuali accompagnati dalle proposte della cantina. Ce n’è davvero per tutti i palati. (20/12/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags