Caldo anomalo in montagna Sci, aprono solo Foppolo e il Pora
Le piste di Foppolo, venerdì 23 dicembre la riapertura

Caldo anomalo in montagna
Sci, aprono solo Foppolo e il Pora

Quanto a temperature quello del 21 dicembre, più che il primo giorno d’inverno, ad alcune latitudini, sembrava più il 21 marzo: sette gradi ai 2.100 metri del Montebello di Foppolo. E la colonnina di mercurio che, neppure in montagna, sembra voglia tornare sotto lo zero. E sarà così, se non «peggio», nei prossimi giorni.

Il «peggio», naturalmente, vale per le stazioni sci che, senza basse temperature, devono tenere cannoni e lance sparaneve spenti. Un inizio stagione difficilissimo. E da venerdì 23 dicembre, in Bergamasca, riapriranno solo le piste di Foppolo e Monte Pora.

«Le temperature in quota sono aumentate per via dei venti di scirocco - spiega Andrea Colombo di 3b meteo - e nei prossimi giorni si manterranno ancora miti grazie all’inversione termica: quindi, caldo secco e sicuramente anomalo per il periodo in montagna, e aria più fredda con alcuni episodi di nebbia, invece, in pianura. A cavallo tra Natale e Santo Stefano si toccheranno anche gli 8-10 gradi verso i 1.500 metri. L’alta pressione non ci abbandonerà almeno fino al 31 dicembre, forse arriverà solo un po’ di aria più fredda, ma è presto per dirlo». Operatori turistici preoccupati in montagna per il perdurare della situazione poco invernale, peraltro già vista nel dicembre dello scorso anno.

«È l’una e qui a San Simone il termometro segna 14 gradi – dice Davide Midali del ristoro “Lo Scoiattolo” –. Una situazione sicuramente anomala e difficile». San Simone di Valleve dove, dal 26 dicembre, aprirà il piccolo campo scuola. Sempre nel comprensorio di Brembo Ski riaprono domani le piste del Montebello e della Quarta Baita a Foppolo (tre piste disponibili) mentre da sabato girerà anche la seggiovia del Valgussera (con relative piste aperte) e possibilità di accesso anche tramite la seggiovia Alpe Soliva di Carona-Val Carisole (sarà aperto anche il tappeto per il campo scuola).

A Piani di Bobbio sono già aperti quattro impianti e sette piste, ma solo con accesso da Barzio, nel Lecchese. La salita in seggiovia dal versante bergamasco di Ceresola-Valtorta è prevista per il 26 dicembre (a Natale il comprensorio resterà chiuso). Si combatte con il caldo anche al Monte Pora. Venerdì 23 dicembre riaprono la pista del Pian del Termen e la Boschetto per i principianti, da sabato probabilmente anche il campo scuola.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 22 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA