L’autunno in Alto Adige è nei masi «Gallo Rosso»

L’autunno in Alto Adige
è nei masi «Gallo Rosso»

L’autunno in Alto Adige è la stagione più affascinante senza ombra di dubbio. I colori delle foglie e dei prati diventano caldi, assumendo le diverse tonalità del rosso, del giallo, del marrone.

Le temperature sono gradevoli, ideali per fare passeggiate nella natura e il sole è ancora propenso a regalare splendide giornate terse, che terminano con tramonti infuocati. Per i contadini è il tempo più fruttuoso dell’anno, il momento in cui la natura regala frutti preziosi: l’uva, le castagne, le mele. In questo periodo, nei masi Gallo Rosso i contadini coinvolgono con piacere gli ospiti che lo desiderano nelle attività legate alla raccolta e alla lavorazione di questi frutti, oppure consigliano le escursioni più belle e i sentieri meno conosciuti per ammirare la natura e gli animali in autunno. Soggiornando al maso, la giornata inizia con una sostanziosa e ricca colazione, preparata con amore dalla contadina con tanti prodotti del maso, freschi e genuini. Proprio quello che serve per affrontare una bella passeggiata, respirando l’aria fresca e pulita di montagna.


Uno dei percorsi più suggestivi in autunno è quello delle castagne della Valle Isarco, che si snoda per 60 chilometri sui soleggiati pendii tra Bolzano e Bressanone. Il sentiero è ovviamente percorribile in più tappe, nelle quali è possibile fermarsi a mangiare gustosi piatti o merende in qualche Buschenschank, le tipiche osterie altoatesine. Una di queste è il maso Gallo Rosso Villscheider a Bressanone, che in autunno offre specialità come zuppe, Schlutzer
(ravioli agli spinaci fatti in casa), vari tipi di canederli, carne salmistrata, salsicce fatte in casa,
patate arrostite, crauti fermentati, caldarroste e Krapfen. Il tutto accompagnato da ottimi vini
di produzione propria, oppure succo di ribes e menta, o di mela.

Altra bellissima escursione da fare in autunno è quella del sentiero dei masi, ad Aica di Fiè, un cammino che si sviluppa lungo antichi percorsi carrabili che conducono attraverso un meraviglioso paesaggio agreste, caratterizzato da antichi masi, ponti sospesi, panchine e
numerosi belvedere. Lungo il sentiero, si incontra la Buschenschank Gallo Rosso Fronthof,
pronta ad accogliere gli escursionisti con piatti tipici altoatesini, tra cui spiccano le tradizionali ciambelle di Fiè, ripiene di pere essiccate. Immancabili lo speck e un buon bicchiere di Zweigelt.

L’autunno è anche la stagione del Toerggelen in Alto Adige, un’antica tradizione. Tra ottobre e la fine di novembre è consuetudine fermarsi, dopo una passeggiata tra i masi, in una Buschenschank per degustare in compagnia il vino novello insieme alle pietanze tipiche come salsicce, crauti, pane nero, carne affumicata, formaggi, canederli, Krapfen ripieni e, certamente, alle castagne. E’ un momento di convivialità molto sentito, che consente di trascorrere in allegria la fine della stagione. L’inizio del Toerggelen quest’anno sarà sancito da un’iniziativa dal titolo Toerggelen Originale, che prenderà il via il 1° di ottobre a partire dalle 18. Intorno alle 19, nei 23 Buschenschänk Gallo Rosso verrà acceso un enorme falò delle castagne.

Per scegliere il maso più adatto alle proprie esigenze, è sufficiente collegarsi all’indirizzo www.gallorosso.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA