Festa per Bellini Addio per altri?
Marco Sportiello

Festa per Bellini
Addio per altri?

È l’ultima in casa, contro un’Udinese pericolante, ed è una giornata speciale perché Bellini, professionista e uomo esemplare, lo Zanetti bergamasco, gioca la sua ultima partita al Comunale.

Applausi e giù il cappello per un giocatore, il capitano di tante battaglie, che ha sempre giocato nell’Atalanta e per 18 anni ha brillato per costanza di rendimento e per dedizione alla causa: sempre al servizio della squadra senza mai una polemica, un antidivo in un mondo del calcio che vive di eccessi.

Sarà una festa, ma non sarà probabilmente una giornata speciale soltanto per Bellini: il suo ritiro a fine stagione era già programmato, mentre c’è qualche giocatore nerazzurro che potrebbe giocare la sua ultima partita a Bergamo da atalantino perché è destinato a essere ceduto.

Parliamo in primis di Sportiello e di de Roon: il portiere ha disputato due stagioni di altissimo livello da titolare, dopo la prima sorprendente annata si è confermato nella seconda ed è ormai pronto per una grande, mentre il centrocampista olandese è stato subito esplosivo integrandosi in un calcio difficile come quello italiano come se ci giocasse da sempre e di lui si sono accorti molti club.

La speranza è che vada via solo uno dei due, ma ci sono anche altri giocatori in bilico, per via anche dei contratti (Borriello è in scadenza, Diamanti in prestito), o perché desiderosi di nuove avventure (potrebbe essere il caso di Cigarini). E non parliamo di Paletta (in prestito) e di Gomez (il giocatore più decisivo e quello forse con più mercato) soltanto perché non giocheranno. E potrebbe anche essere l’ultima panchina a Bergamo, come mister dell’Atalanta, di Reja. I rumors su Gasperini sono sempre più forti, vedremo a fine campionato.

Ma non sarà la partita della smobilitazione, anche se le motivazioni non saranno evidentemente feroci dopo l’aritmetica salvezza, perché l’Udinese deve ancora conquistare il diritto di giocare in serie A nel prossimo campionato dopo essere affondata settimana scorsa in casa contro il Torino (1-5). Ha appena tre punti in più di Carpi e Palermo e nell’ultima giornata c’è in programma Udinese-Carpi....

Proprio per la situazione dell’Udinese, e per evitare i possibili veleni delle pericolanti in corsa con i friulani, il turnover e gli esperimenti in casa atalantina saranno ridotti, anche se potrebbe esserci spazio, dal 1’ o nel corso del match, per il portiere Radunovic, per il centrocampista Gagliardini e per l’attaccante Monachello.

Ma che sia soprattutto la festa per Bellini: se la merita.

Marco Sanfilippo


© RIPRODUZIONE RISERVATA