Domenica 07 Settembre 2008

Lite fra conviventi:lui viene accoltellato e lei finisce in carcere

Ha rischiato di finire in tragedia l’ennesima lite fra due giovani conviventi a Verdellino: ora lui - un operaio di 25 anni - è grave in ospedale, mentre lei - 24 anni, casalinga - è in carcere con la pesantissima accusa di tentato omicidio. Teatro della vicenda una villetta plurifamiliare di via Carducci.Secondo quanto hanno ricostruito i carabinieri, grazie anche alle testimonianze dei vicini di casa, tutto è accaduto intorno alle 13,45: i due hanno iniziato a litigare per futili motivi e il violento battibecco è andato avanti finché la donna non ha afferrato un coltello da cucina con una lama da 25 centimetri. Con un impeto di rabbia si è lanciata contro di lui, e il coltello è penetrato per dieci centimetri nel nell’emitorace sinistro, perforando un polmone.Le urla hanno fatto accorrere un agente della polizia locale che abita al piano superiore, il quale ha dato l’allarme al 118 e al 112. Sul posto sono accorsi i carabinieri di Zingonia, che hanno ammanettato la 24enne. Il ferito invece è stato trasportato al policlinico San Marco dove è ricoverato in prognosi riservata.(07/09/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata