Martedì 07 Dicembre 2004

Per Francesco, la solidarietà scende in campo

È stato un vortice di emozioni la serata organizzata dal Gruppo camperisti orobici al teatro San Sisto di Colognola per raccogliere fondi a favore di Francesco Cugliari, il ragazzo disabile di 20 anni al quale il 7 febbraio scorso, nella zona di Zingonia di Verdellino, è stato rubato il camper. Una casa viaggiante, fatta su misura, che la famiglia di Francesco utilizzava per trasportare il ragazzo - affetto da paralisi, non vedente e con problemi respiratori - con l’obiettivo di uscire dalla monotonia di un letto, verso il mare o la montagna dove l’aria è più salubre. Dopo il furto, l’associazione bergamasca ha preso a cuore la storia di Francesco e ha organizzato raccolte di fondi e iniziative al fine di acquistare un nuovo camper alla famiglia Cugliari. L’appuntamento con la solidarietà non è però ancora scaduto e oggi alle 14 al campo sportivo comunale di Seriate è in programma un triangolare di calcio del tutto speciale organizzato sempre dal Gruppo camperisti orobici, con il patrocinio del Comune di Seriate e la collaborazione della Cooperativa Sport Cultura: «Perché "Un camper per Francesco" è molto più di una partita di calcio - spiega Pasquale Cammarota, presidente del Gruppo camperisti orobici - e la sentita partecipazione di vecchie glorie atalantine come Flemming Nielsen, che arriverà appositamente dalla Danimarca, Magrin, Soldà, Mastropasqua, Garlini, Moro, Lugnan e Franco Morotti del Club amici di Federico Pisani, dimostrano ancora una volta l’importanza di questo progetto». In programma dalle 15 alle 18 alla stazione ferroviaria di Bergamo anche un banco di beneficenza di lavori di découpage realizzati e offerti dalle signore del Dopolavoro ferroviario. Nel frattempo, e fino alle fine del mese, la raccolta di fondi a favore di Francesco resterà aperta sul conto corrente postale n. 52366739. Poi a gennaio si penserà al nuovo camper: «Probabilmente di seconda mano, ma pur sempre la realizzazione di un sogno e un progetto che in questi ultimi mesi è stato a cuore di molte persone - conclude Cammarota -. Per il momento abbiamo raccolto 31.766 euro. Ora speriamo di poter essere aiutati da chi i camper li vende e apporta le modifiche per rendere il veicolo accessibile ai bisogni di Francesco».

(07/12/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags