Mercoledì 27 Gennaio 2010

Oggi è il «Giorno della Memoria»
Senza memoria, solo disperazione

Oggi è il «Giorno della Memoria», il giorno in cui tutto il mondo ricorderà la tragedia dell'Olocausto, una delle più terribili che abbia colpito l'era moderna della nostra Storia. Anche Bergamo, con una serie di iniziative qui allegate, celebrerà questa giornata, il cui senso non deve e non dovrà mai essere smarrito.

«C'è solo una parola che definisce la mia vita, che definisce ciò di cui la nostra generazione ha più bisogno: è la memoria. Senza la memoria la speranza non potrebbe esistere». Così Elie Wiesel, premio Nobel e sopravvissuto all'Olocausto, ha commentato ieri al Tg5 l'importanza della ricorrenza odierna.

«Senza la memoria, l'umanità non sarebbe quello che è. Senza il ricordo, - ha aggiunto Wiesel - ci sarebbe solo una storia di assoluta disperazione. Sia per coloro che ci parlano ancora, sia per quelli che sono morti, c'è solo una parola che li accomuna ed è "ricordare". L'appello alle generazioni che verranno è: "ricordare, ricordateci". Non possiamo fare più niente per i morti, è troppo tardi. Ma, se ricordiamo, possiamo fare molte cose per i giovani, per le nuove generazioni. In questo periodo difficile, turbolento, loro hanno bisogno della nostra memoria».

Apri gli allegati e scopri le iniziative in programma nella Bergamasca

Guarda anche il video e la foto del giorno

Su L'Eco in edicola ampi servizi sulla tragedia vissuta dai bergamschi

a.ceresoli

© riproduzione riservata