Lunedì 01 Febbraio 2010

Verdello, vandali scatenati
alla stazione ferroviaria

Vandali in azione nella notte fra sabato e domenica alla stazione ferroviaria di Verdello-Dalmine. Quando la polizia è arrivata, domenica mattina, ha trovato pezzi di muro a terra, porte scardinate e gettate sui marciapiedi dei binari, macchinette per bevande scassinate, pareti imbrattate con graffiti,  e un estintore abbandonato nel sottopassaggio.

Da tempo la stazione è diventata ritrovo del sabato notte per una trentina di giovani: sarebbero probabilmente loro - secondo il racconto di chi abita nelle vicinanze e che è stato svegliato dagli schiamazzi - gli autori del raid, compiuto probabilmente in preda ai fumi dell’alcool.

Non è comunque la prima volta: la stessa cosa era accaduta un mese fa,  più o meno con le stesse modalità: avevano scassinato le macchinette delle bevande e sfondato le porte della sala d’attesa.

Gli agenti della polizia ferroviaria di Treviglio hanno effettuato i sopralluoghi. Prima del raddoppio della linea Treviglio-Milano c’erano addirittura quattro dipendenti delle Fs che, oltre a controllare il passaggio dei treni notturni, sorvegliavano in qualche modo anche la stazione. Dal mese di dicembre 2009, con il rinnovo degli orari dei treni, fermano all’incirca 50 navette al giorno in questa stazione, ma sembra che la struttura sia abbandonata a se stessa.

Maggiori dettagli su L'Eco di Bergamo del 1° febbraio

r.clemente

© riproduzione riservata