Lunedì 22 Febbraio 2010

Attacco hacker ai siti dell'Isola
Non c'è stato nessun danno

Gli hacker che domenica 21 febbraio si erano introdotti sui siti istituzionali dei comuni di Brembate Sopra, Madone e Ponte San Pietro, collocando nel centro della «home page» il banner del gruppo che si firma «1923 Turk Group Hacked», conosciuto dagli informatici per i suoi attacchi in internet, non hanno combinato nessun danno: nessun furto di dati e nessun inserimento di virus.

Il loro obiettivo, ed è proprio per questo che sono noti, era soltanto quello di mettere in evidenza le falle del sistema del sito. L'ha riferito il responsabile del Centro sistema informativo intercomunale, l'ingegner Matteo Baggio: «Nessun danno, i siti web e i dati comunali sono collocati in due zone di sicurezza fisiche e logiche separate. È come se un ladro avesse scassinato la finestra di una casa e fosse entrato all'interno, portando via però solo una sedia».

Il Centro Sistema, che cura i siti dei comuni di Brembate Sopra, Ponte San Pietro, Madone, Terno d'Isola, Almenno San Salvatore e la Polisportiva di Brembate Sopra, li ha realizzato avvalendoci del CMS (Content management system) OpenSource gratuito di Joomla, nel quale l'hacker turco ha trovato un punto di inserimento ma senza riuscire ad andare oltre. Leggi di più su L'Eco di martedì 23 febbraio.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata