Lunedì 08 Marzo 2010

Protezione civile
Volontari dal Papa

Sabato 6 marzo a Roma si è tenuta l'udienza pontificia speciale del Papa per i volontari di protezione civile. Era presente una delegazione bergamasca guidata dall'assessore alla Protezione civile Fausto Carrara. A undici mesi esatti dal terremoto dell'Aquila, hanno partecipato all'incontro in Sala Nervi oltre settemila volontari provenienti da tutta Italia, insieme a una rappresentanza delle componenti del sistema nazionale di protezione civile che hanno operato in Abruzzo.

All'udienza erano presenti anche il Capo Dipartimento Guido Bertolaso e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta. In attesa dell'arrivo del Papa Benedetto XVI si sono ripercorsi i momenti più importanti degli ultimi dieci anni di Protezione civile, attraverso video e testimonianze dirette. L'incontro con il Santo Padre è stato introdotto dalle esecuzioni musicali dell'Istituzione sinfonica abruzzese e anticipato da un momento di preghiera del Cardinale Angelo Comastri.

Durante l'udienza, Papa Benedetto XVI ha sottolineato il “vivo desiderio” di incontrare i volontari, cui si è rivolto come "una delle espressioni più recenti e mature della lunga tradizione di solidarietà che affonda le radici nell'altruismo e nella generosità del popolo italiano”. Il Papa ha accostato la figura del volontario con quella evangelica del Buon Samaritano: «Senza volontariato - ha ricordato il Santo Padre - il bene comune e la società non possono durare a lungo, poiché il loro progresso e la loro dignità dipendono in larga misura proprio da quelle persone che fanno più del loro stretto dovere».

L'udienza è stata il momento cardine della giornata trascorsa dai volontari a S. Pietro, dove hanno potuto visitare le Grotte Vaticane con il monumento funebre di Giovanni Paolo II, e assistere nel pomeriggio alla Messa celebrata dal cardinale Comastri all'Altare della Cattedra. «E' stata una giornata veramente emozionante, che ha toccato il cuore dei nostri volontari – commenta l'assessore Carrara – un importante momento di riconoscenza e valorizzazione dello straordinario lavoro di queste persone, tanto nelle emergenze quanto nella quotidianità».

k.manenti

© riproduzione riservata

Tags