Martedì 11 Maggio 2010

Mozzanica, autovelox inflessibile
8.500 verbali, ma pochi ricorsi

L'autovelox lungo l'ex statale 11 a Mozzanica ha prodotto ben 8.500 verbali. Cifra ragguardevole anche se il comandante della polizia locale Antonello Pizzaballa tracciando il bilancio dell'attività sottolinea: «L'autovelox è stato installato nel 2004 e nei primi tempi i verbali erano stati almeno tre volte tanto. Circa la metà dei fotogrammi scattati hanno rilevato il superamento del limite di velocità entro i 10 chilometri orari, il che non comporta la decurtazione dei punti dalla patente».

Tuttavia, punti o non punti, sono stati tanti gli automobilisti multati e specie nei primi anni a rimetterci di più sembra siano stati i pellegrini diretti al santuario di Caravaggio. Molto basso invece il numero dei ricorsi. «Pochi – continua Pizzaballa –, in media un centinaio all'anno, e mai a buon fine per gli automobilisti, perché a Mozzanica ogni norma sul controllo elettronico della velocità viene rispettata, a cominciare dai cartelli che lo segnalano».

Che l'autovelox sia importante per gli introiti del consorzio è scontato, ma non è fondamentale e Pizzaballa tiene a precisarlo. «Ciò è dimostrato – conclude – dal fatto che non sia stato spostato nonostante la collocazione del semaforo voluto dall'amministrazione di Mozzanica sull'ex statale 11, proprio nei pressi delle due postazioni fisse». Quanto all'attività della polizia locale, che presta servizio in cinque Comuni (Bariano, Mozzanica, Fornovo, Morengo e Pagazzano), per il comandante è stato un anno positivo.

«Il 2009 – afferma – si è chiuso con il recesso di Misano, motivato dal fatto che il servizio reso dal consorzio non era in linea con le aspettative e le esigenze di questo comune. Detto così, sembrerebbe l'inizio del resoconto di un anno disastroso; invece sono i numeri a dirci che il 2009 per noi è stato più positivo del 2008. Gli unici dati negativi sono quelli relativi alle risorse umane a disposizione perché, oltre ad un pensionamento, a fine anno non è stato possibile rinnovare un contratto a tempo determinato. Al momento siamo in dieci unità, ma uno di noi è distaccato sindacalmente».

e.roncalli

© riproduzione riservata