Domenica 01 Agosto 2010

Cade per 20 metri in un dirupo
se la cava con una botta in testa

È bastato un attimo di disattenzione: stava camminando sul ciglio della strada quando ha perso l'equlibriio. Così ha cominciato a scivolare, giù per il pendio. Si è fermato una ventina di metri più in basso, quando la caduta è stata arrestata dalle piante di una macchia d'alberi. È accaduto a Trafficanti di Zogno poco dopo le 14 di domenica 1° agosto.

Il protagonista - un 68enne del posto - fortunatamente se l'è cavata con una botta in testa: il trauma cranico, secondo i soccorritori inviati sul posto con l'elisoccorso dal 118 di Bergamo, non sarebbe grave. Per accertamenti è stato trasferito al pronto soccorso dell'ospedale di Seriate.

Poco più tardi, intorno alle 14,40, l'elisoccorso è intervenuto in Val Sambuzza, nel territorio di Carona: qui una bambina di 13 anni era stata urtata da un cavallo ed era caduta, battendo violentemente un gomito su un sasso. La ragazzina è stata portata all'ospedale di san Giovanni Bianco per una visita di accertamento.

Intorno alle 15,30 sempre l'elisoccorso ha raggiunto Oltre il Colle dove una bambina di 5 anni era caduta nei pressi del rifugio Capanna 2000: nella caduta era finita su un chiodo, che le si era conficcato nel ginocchio. I soccorritori hanno trasferito la bimba al pronto soccorso dell'ospedale di Seriate.

r.clemente

© riproduzione riservata