Giovedì 16 Dicembre 2004

Dalmine, una città per Telethon

Domenica 19 dicembre sarà Dalmine il punto d’arrivo e d’incontro per tutti i podisti che parteciperanno alle staffette di Telethon in Provincia di Bergamo. Dalmine, poi, è antrata nell’Albo d’oro delle pubbliche amministrazioni per Telethon, grazie alla disponibilità del sindaco Francesca Bruschi ad aprire la città alla corsa per la solidarietà, e grazie anche il contributo dei podisti dalminesi negli anni scorsi alla maratona Telethon in tutta la Bergamasca.

Intanto, in attesa della maratona, in città sono molti gli appuntamenti fissati per sensibilizzare sulle malattie affrontate da Telethon e per creare momenti d’aggregazione. Domani sera, alle 20,30 al teatro civico di Dalmine gli appassionati di montagna potranno incontrare l’alpinista Silvio Mondinelli, che racconterà e illustrerà fotografie sulla spedizione «K2 50 anni dopo». E poi ci saranno ancora tornei di calcio, concerti e staffette podistiche. Il tutto incorniciato da punti di raccolta fondi per Telethon.

Tutti gli eventi nascono dalla collaborazione tra il Comune, la polisportiva comunale e la consulta delle realtà sociali e del volontariato, che domenica garantiranno sotto i sette diversi campanili della città (Sabbio, Sforzatica Sant’Andrea, Sforzatica Santa Maria, Guzzanica, Brembo, Mariano, Dalmine centro) presidi per la raccolta fondi e la distribuzione di materiale informativo. Anche il Museo del presepio di Brembo, il più grande d’Italia, per tutto il periodo delle festività natalizie devolverà parte dell’incasso alla ricerca contro le malattie genetiche.

(16/12/2004)

acampoleoni

© riproduzione riservata

Tags