Martedì 25 Ottobre 2005

Ponte di Villa d’Ogna: chiusura in vista Disagi nella viabilità per l’Alta Valle

Entro il 15 novembre dovrebbero essere rinforzati, sul greto del fiume Serio, i pilastri del ponte di Villa d’Ogna che congiunge, scavalcando il fiume, la provinciale 49 per Valbondione con la 50 per Clusone. Subito dopo il ponte sarà chiuso al traffico veicolare per consentire l’intervento di allargamento della struttura. I lavori (spesa totale di 2 milioni e 250 mila euro) dovrebbero protrarsi per sei mesi. Con disagi che si prospettano pesanti per tutti coloro che dall’alta valle dovranno recarsi a Clusone, Piario e Villa d’Ogna: dovranno infatti allungare il loro percorso di qualche chilometro e raggiungere Ponte Selva.

Per far fronte alle prevedibili difficoltà che sorgeranno per la viabilità vallare, si stanno già muovendo gli amministratori dei paesi coinvolti e la Comunità Montana. Il sindaco di Villa d’Ogna, Angelo Bosatelli, si è incontrato col Prefetto di Bergamo e ha deciso di sbarrare la strada Cunella che collega Ardesio con Villa d’Ogna e Clusone, perchè non potrebbe sopportare la mole di traffico che vi si riverserebbe, e soprattutto perchè pericolosa per i macigni che in continuazione cadono dalla montagna sulla sua carreggiata. Il Prefetto ha garantito interessamento per risolvere tutti i problemi derivanti dalla chiusura del ponte. Anche la Sab ha già disposto le variazioni d’orario per i pullman dal giorno in cui il ponte chiuderà.

Sull’ipotesi di chiusura della Cunella i sindaci dei comuni coinvolti non sono d’accordo. in ogni caso, la Comunità Montana solleciterà Regione, Genio Civile e Stato perché intervengano per una definitiva messa in sicurezza della Via Cunella, arteria alternativa fondamentale per l’alta valle in caso di chiusura della Sp 49 tra Villa d’Ogna e Ardesio. Inoltre i sindaci dovrebbero dare la disponibilità di utilizzo della polizia municipale per regolare il traffico a Ponte Selva nei prossimi sei mesi.

(25/10/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags