Venerdì 16 Agosto 2013

Egitto, oltre 600 morti negli scontri
Farnesina sconsiglia anche il Mar Rosso

È salito a oltre 600 il bilancio ufficiale delle vittime delle violenze in Egitto secondo quando comunica il ministero della salute egiziano. Anche la Farnesina si adegua ai ministeri degli Esteri di Spagna, Germania, Svizzera e Russia ed estende all'intero Egitto l'allerta in cui sconsiglia apertamente i nuovi viaggi anche nelle località del Mar Rosso, che fino ad oggi erano state considerate al riparo dalle proteste.

«In ragione del progressivo deterioramento del quadro generale di sicurezza, si sconsigliano i viaggi in tutto il Paese» sottolinea il comunicato ministeriale. A chi è già in loco, invece, la Farnesina continua a suggerire di «evitare escursioni fuori dalle installazioni turistiche ed in particolare nelle città», come già faceva nel precedente intervento diramato alla vigilia di Ferragosto.

«Nelle località turistiche del Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Berenice e Hurgada) ed in quelle della costa nord (Marsa Mathrou, El Alamein), non si registrano al momento incidenti nè indicazioni di rischio per l'incolumità dei connazionali presenti - si legge nel comunicato -, anche se, in ragione del continuo evolvere degli eventi non sono da escludere azioni dimostrative legate alla situazione di generale instabilità del Paese». La presa di posizione netta era stata richiesta a gran voce anche dalla Federconsumatori.

Proprio da Orio al Serio fra domani e domenica sono previsti diversi voli con destinazione Sharm el Sheikh e Marsa Alam. Da un rapido giro fra le agenzie di viaggio di Bergamo non risultano rinunce da parte dei viaggiatori ma solo qualche telefonato per avere ragguagli dell'ultima ora.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags