Mercoledì 04 Settembre 2013

Disperso due giorni in montagna
«Ben» salvato con l'imbragatura

Lo hanno imbragato e sollevato lungo la parete per portarlo in salvo. È una bella storia a lieto fine quella di Ben, un Jack russel smarrito a Valbondione e riportato sano e salvo alla sua proprietaria dopo che si era perso per due giorni.

I tecnici della VI Delegazione Orobica del Cnsas - Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico - lo hanno restituito alla sua padrona, Alice Longoni, milanese residente a Seregno.

Sabato 31 agosto Ben e il padre di Alice erano usciti per un'escursione e si trovavano lungo il sentiero che porta verso il Rifugio Coca: all'improvviso Ben si è allontanato.

Lo hanno cercato per ore, ma invano. Alice ha quindi affisso qua e là cartelli con la foto del suo amico a quattro zampe per segnalarne la scomparsa. Domenica è anche tornata sul posto con i familiari, ma di Ben nessuna traccia.

Lunedì mattina però un escursionista, che aveva visto i cartelli, ha sentito abbaiare. Con il cannocchiale si è accertato che si trattasse proprio di Ben e, visto che si trovava bloccato in un punto molto ripido, su una cengia, ha chiamato il Soccorso alpino.

Nove i tecnici della Stazione di Val Bondione impegnati nell'intervento: uno di loro ha dovuto calarsi con un sistema di corde per raggiungere il cane, mettergli l'imbragatura e quindi riportarlo in salvo nel sentiero sottostante. Prima dell'«impegnativa» salita Ben è stato rifocillato con un wurstel e un po' di acqua.

r.clemente

© riproduzione riservata