Lunedì 09 Febbraio 2009

Valanghe, migliora la situazione
Ma è in arrivo altra neve

Una giornata di sole ha aiutato le valli bergamasche a fare il punto sul maltempo dei giorni scorsi. Ore senza pioggia e con il cielo terso, con però la preoccupazione che la neve prevista per i prossimi giorni sulla Bergamasca andrà a peggiorare la situazione già precaria di località come Valbondione, Lizzola, ma anche Camerata Cornello e Foresto Sparso.

La situazione aggiornata

VAL BREMBANA
Domenica 8 febbraio una valanga ha interrotto la strada che dalla frazione Brembella porta alle frazioni Era e Cespedosio (mille metri di altitudine) di Camerata Cornello, sotto il monte Venturosa (2000 metri). Il Comune ha provveduto a pulire la cosiddetta strada delle Cave che dalle due frazioni porta ai Piani di Scalvino di Lenna, per evitare l'isolamento completo dei tre abitanti delle frazioni (due pensionati a Cespedosio e una pensionata a Era).
La strada delle Cave ripulita è naturalmente un'alternativa: quella dove sono scese le valanghe restano impraticabili e chiuse per ulteriore pericolo di distacchi.

La strada per Foppolo è stata invece completamente riaperta in entrambi i sensi di marcia fino a Valleve e entro la serata è prevista la completa riapertura fino a Foppolo. Anche la provinciale 9 del passo  San Marco è stata liberata ma resterà chiusa al traffico per altri due giorni per verificare la sicurezza della carreggiata.

VAL SERIANA
Ad Ardesio resteranno sfollate fino a fine settimana i 13 abitanti di Ludrigno e le 3 persone residenti a Zanetti, contrada della Val Canale. Martedì, se le condizioni peggioreranno, altri 10 abitanti a valle della contrada Barenzini, di via Arera, saranno costretti a lasciare le loro abitazioni per motivi di sicurezza.
A Gromo sono sfollate ancora le tre persone residenti a Spiazzi mentre resta transennata una parte del piazzale nei pressi dell'hotel Spiazzi.
Da martedì riaprono anche le scuole di Valbondone, chiuse da sabato scorso. Nel paese si sta lavorando intensamente al fine di aprire un canale nella valanga di Fiumenero e per consentire all'acqua del Serio di defluire. Restano però sfollate le 25 persone fuori casa di questa frazione e altre 11 persone sono senza casa nella contrada Dossi.

Situazione complessa a Lizzola: la strada provinciale 49 è stata completamente ripulita ed è percorribile. La neve è però tantissima e c'è grande difficoltà a ripulire le stradine del paese. Una notizia positiva arriva dal monte Asta: la valanga è completamente scesa e nn crea più pericoli.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags