Martedì 12 Maggio 2009

Donizetti, consegnati i «Takunda»
riconoscimenti alla solidarietà

Sulle note di Ain’t got no/I got life, cantata da Paola Folli, si è aperto ieri sera al Donizetti lo spettacolo di musica e approfondimento giornalistico per la consegna dei riconoscimenti del Premio Takunda, il tradizionale appuntamento del Cesvi con la solidarietà internazionale. L’iniziativa, già insignita nelle edizioni precedenti di un riconoscimento speciale dal Presidente della Repubblica, è nata con l’obiettivo di educare alla solidarietà internazionale e premiare le iniziative che sostengono l’autosviluppo attraverso sfide innovative e attraverso il protagonismo dei beneficiari.

La serata è entrata subito nel vivo con la consegna da parte di Cristina Parodi, immancabile madrina di questa manifestazione, del premio Protagonista sul campo assegnato a Princess Inyang Okokon di origine nigeriana, mediatrice culturale in Italia e promotrice del progetto Safe Sex Long Life. Con la Parodi sul palco anche il giornalista Toni Capuozzo con i suoi servizi televisivi dall’Afghanistan, Lella Costa e il Trio Medusa impegnato a raccogliere fondi da devolvere sempre a progetti del Cesvi. Momenti di intrattenimento si sono alternati alla consegna dei altri premi.

Scottanti temi di attualità come la situazione degli sfollati in Pakistan e quella della popolazione Curda in Turchia hanno sottolineato la consegna del premio per la categoria Progetto. Premio consegnato da Toni Capuozzo proprio al giovane pakistano Atta –Ur Rehman e alla giovane turca Ozge Sonmez per Forgotten Diaries, piattaforma web che ispirandosi a Anne Frank e Zlata Filipovic dà voce ai giovani che vivono in zone di conflitto. Per la categoria Azienda Sostenitrice è stato invece premiato il progetto di ENEL Cuore che da tre anni sostiene il Dipartimento di Orientamento Scolastico del Centro Diurno di Bucarest, che si occupa di fornire sostegno educativo e didattico ai ragazzi di strada, con l’obiettivo di ridurre l'abbandono scolastico.

Il Premio per la categoria Comunicazione e Informazione in Italia, quest’anno è rappresentato da una Speciale Targa realizzata dalla Presidenza della Repubblica e dedicata al Premio Takunda, è stata assegnata ad Ermanno Olmi per il suo recentissimo documentario su Terra Madre, iniziativa di Slow Food. Ultimo, ma non in ordine di importanza, il Premio Bergamo per il Mondo. Per questa categoria, riservata a chi partendo dalla città orobica si è distinto per il proprio impegno nella solidarietà internazionale, viene premiata la Comunità immigrati Ruah Onlus. Dal 2003 questa comunità è impegnata in un progetto educativo a Dakar, in Senegal, per impedire la dispersione scolastica delle ragazze e spingerle ad essere promotrici del proprio futuro. Il Premio Takunda 2009 è stato organizzato dal Cesvi grazie al contributo di Provincia di Bergamo, Comune di Bergamo, Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Bergamasca, PricewaterhouseCoopers, UBI-Banca Popolare di Bergamo.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags