Lunedì 03 Novembre 2003

Anas: entro fine mese l’apertura della variante di San Pellegrino

Ormai dovrebbe mancare solo la data esatta dell’inaugurazione della variante di San Pellegrino. Perché i lavori sono quasi finiti e mancano soltanto poche finiture. Oggi, in un vertice con l’Amministrazione provinciale tenutosi a Milano, l’Anas ha promesso l’apertura entro la fine di novembre della tangenziale, attesa ormai da più di dieci anni. La data certa di apertura verrà comunicata uno o due giorni prima.

Per poter aprire la strada restano da posare alcuni guardrail, realizzare alcuni cordoli alla rotatoria dello svincolo sud e terminare la segnaletica orizzontale. Queste ultime opere sono state affidate all’impresa Locatelli di Grumello che inizierà i lavori nei prossimi giorni. Poi resterà da pitturare le gallerie e da posare le barriere fonoassorbenti, opere già appaltate, che potranno essere realizzate anche a variante aperta.

La nuova strada, che consentirà di attraversare San Pellegrino senza passare dal centro, lunga circa quattro chilometri, è costituita da tre gallerie: la Frasnadello a sud, lunga 1.894 metri, la Antea di 643 metri, a nord, più una terza di 240 metri nei pressi del ponte sul Brembo alla Rocca. Due gli svincoli: a sud quello di Ruspino con ingresso a San Pellegrino da via Pregalleno, e a nord, alla Rocca, con l’innesto sulla strada per Dossena.

(03/11/2003)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags