Martedì 09 Aprile 2013

Dipendenti chiusi in bagno
Rapinata la Popolare di Albino

Hanno chiuso i dipendenti nel bagno e hanno rapinato la Banca Popolare di Albino, in via Lunga. È successo nella giornata di martedì 9 aprile: in azione tra le 13,15 e le 13,20 due uomini con accento meridionale, apparentemente disarmati.

La rapina, consumata secondo il più classico copione, è stata messa a segno da due persone a volto scoperto e apparentemente non armati, che si sono presentati agli sportelli intimando al cassiere la consegna del denaro contante. Ottenutolo, hanno rinchiuso gli impiegati nel bagno, e si sono allontanati facendo perdere le loro tracce. Nel frattempo era scattato l'allarme, che ha allertato i carabinieri. Attimi di paura per i dipendenti, mentre non erano presenti clienti al momento della rapina.
Il bottino si aggira attorno ai 10 mila euro.

La banca si trova lungo la strada che porta alla Val Cavallina ma offre molteplici vie di fuga: verso Bergamo, verso l'alta Valle, verso la Val Cavallina. Dopo che è stato dato l'allarme, attorno alle 13,30 i carabinieri hanno istituito dei posti di blocco nei punti cruciali dove i rapinatori avrebbero potuto transitare nella loro fuga (Cene, Colle Gallo, statale 42 e altri snodi sensibili) ma senza risultati.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata